Morte Regina Elisabetta, 10 giorni per la successione: ecco il piano

0
188

Cosa accadrà al momento della Morte della Regina Elisabetta, 10 giorni per la successione: ecco il piano segreto.

(Stuart C. Wilson/Getty Images)

Il giorno in cui la regina Elisabetta II morirà verranno messi in atto una serie di piani attentamente costruiti sin dagli anni Sessanta in un iter soprannominato “Operazione London Bridge”. Lo rivela in queste ore il portale Politico, che è entrato in possesso di documenti inediti. Il processo di successione, nei fatti, è già pronto e durerà 10 giorni. La regina ha 95 anni ed è attualmente in buona salute. Tuttavia, la preparazione per la successione va avanti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Royal Family, nuovo lutto per la Regina Elisabetta: era un uomo importante

Nei nuovi documenti acquisiti in queste ore, viene delineato tutto, da come la notizia della morte del monarca sarà condivisa al pubblico a quanto velocemente il principe Carlo salirà al trono. Da oggi sappiamo dove andrà la sua bara, come il primo ministro affronterà pubblicamente la notizia e come il principe Carlo trascorrerà i suoi primi giorni come re d’Inghilterra.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Royal Family: morto il Principe Filippo, marito della Regina

Cosa avverrà dopo la morte della Regina Elisabetta: il piano è pronto

(Danny E. Martindale/Getty Images)

Secondo Politico, il giorno in cui la regina muore sarà indicato come D-Day, mentre ogni giorno successivo sarà indicato come D+1 e D+2 e così via. Il rapporto afferma che una “cascata di chiamate” avrà luogo ore dopo la morte del monarca per informare il primo ministro, il segretario di gabinetto e diversi alti ministri e funzionari governativi. Il primo ministro sarà informato dal segretario privato della regina, così come l’ufficio del consiglio privato. Si terrà un passaggio di consegne e un vero e proprio passaparola, in sostanza, rispetto al quale è richiesta la massima discrezione.

Il segretario di gabinetto invierà un’e-mail agli alti funzionari pubblici. Si leggerà in questa: “Cari colleghi, è con tristezza che vi scrivo per informarvi della morte di Sua Maestà la Regina”. Dopo aver ricevuto questa e-mail, le bandiere di Whitehall verranno abbassate a mezz’asta. Per quanto riguarda i sudditi, saranno informati da una “notifica ufficiale” consegnata dalla famiglia reale, appena verranno espletate tutte le pratiche concordate inizialmente. I piloti informeranno inoltre i passeggeri sui voli se la notizia viene annunciata quando sono in volo. La nota ufficiale della famiglia reale arriverà anche ai media e alle agenzie di stampa.

Il passaggio di consegne dalla Regina Elisabetta II al principe Carlo

Il primo ministro farà successivamente una dichiarazione e nessun altro membro del governo del Regno Unito sarà autorizzato a rilasciare alcun tipo di dichiarazione. Avranno quindi un’udienza con il nuovo monarca, re Carlo. I parlamentari offriranno tributi alla regina alla Camera dei Comuni il giorno dopo la morte della regina. I lavori parlamentari saranno sospesi per 10 giorni. Previsto anche un minuto di silenzio in tutto il Paese. I saluti con le armi avranno luogo in tutte le stazioni di saluto, come organizzato dal Ministero della Difesa.

Il giorno dopo la morte della Regina,il Consiglio di adesione si riunirà a St James’ Palace per proclamare il principe Carlo nuovo sovrano. Saranno presenti centinaia di persone, tra cui il primo ministro e gli alti ministri del governo, a cui verrà chiesto di indossare un abito da mattina o un completo da salotto con cravatte nere o scure. Un cerimoniale rigoroso, dunque, che andrà avanti nel pomeriggio, con la prima udienza del nuovo re col primo ministro e nei giorni successivi. Il funerale molto probabilmente avrà luogo 10 giorni dopo la morte della regina e si svolgerà all’Abbazia di Westminster. In quella data, sono previsti due minuti di silenzio in tutta la nazione, a mezzogiorno.