Erik Cowie, morta la star della serie di Netflix: aveva 53 anni

0
239

Ritrovato privo di vita Erik Cowie, morta la star della serie di Netflix dal titolo Tiger King: aveva 53 anni.

Erik Cowie – apparso nel successo di Netflix “Tiger King” – è morto all’età di 53 anni. Il guardiano dello zoo è stato trovato venerdì a New York City nella camera da letto di una proprietà, secondo quanto riportato da TMZ. Il sito aggiunge che le loro fonti dicono che non c’era “nulla di sospetto sulla morte a questo punto e nessuna droga è stata trovata sulla scena”.

L’ipotesi, insomma, è quella di un malore improvviso. Resta inteso che sulla star del reality verrà comunque eseguito un test tossicologico da parte di un medico legale. Il gestore di tigri Erik è diventato famoso dopo che Joe Exotic ha permesso alle telecamere di filmare Tiger King al G.W. Exotic Animal Memorial Park. L’adorabile personaggio ha avuto il titolo di capo guardiano dello zoo per cinque anni sotto la direzione di Exotic.

Chi era Erik Cowie di Tiger King: trovato morto in casa

In Tiger King, Erik ha preso parte a diverse interviste con i registi e ha condiviso la sua esperienza di lavoro nel controverso zoo e spesso ha detto che gli animali erano il suo obiettivo principale. Come mostrato nella serie, ha anche continuato a testimoniare al processo di Exotic in cui ha affermato che le tigri più anziane sono state colpite e uccise allo zoo. Joe Exotic è stato anche condannato per aver tentato di assumere un sicario per uccidere Carole Baskin, la proprietaria di Big Cat Rescue.

Erik ha recitato nell’episodio della reunion, The Tiger King And I, e ha chiarito che non era un fan di Exotic ed era contento che la stravagante star – che sta scontando una condanna a 22 anni a Fort Worth, in Texas – fosse in prigione. Dopo che gli è stato chiesto se pensa che Exotic dovrebbe essere rilasciato, Cowie ha detto di no, quindi ha aggiunto: “”Sono abbastanza sicuro che non abbiano Netflix lì dentro, quindi non potrà vederlo”. Cowie ha anche raccontato di essersi pentito di aver lavorato con l’eccentrico commerciante di tigri allo zoo di GW, affermando di sentirsi in colpa dopo essere stato incaricato di abbattere gli animali senza una buona ragione.