Tamberi nella storia: è il primo italiano a vincere la Diamond League

0
77

Anno d’oro per Gianmarco Tamberi, che dopo il successo alle Olimpiadi di Tokyo vince anche la prestigiosa Diamond League: è il primo atleta italiano a riuscirci.

tamberi vince la diamond league
Credit: Maja Hitij/Getty Images

Gimbo Tamberi non si ferma più e dopo la medaglia d’oro nel salto in alto ai Giochi Olimpici di Tokyo scrive un’altra straordinaria pagina di storia. A Zurigo l’atleta azzurro è riuscito a conquistare il diamante della Wanda Diamond League, il massimo circuito mondiale dell’atletica.

Nessun altro italiano in passato era mai riuscito a compiere l’impresa. Come dichiarato prima della gara, il saltatore delle Fiamme Oro aspirava a registrare il suo decimo salto stagionale oltre i 2,30 metri. E alla fine ci è riuscito, trionfando allo stadio Latzigrund con un salto in alto di 2,34 metri.

Ti potrebbe interessare anche -> Gimbo Tamberi: dopo le Olimpiadi il matrimonio con Chiara Bontempi

Tamberi conquista la Diamond League: i dettagli della gara

Quella di Gianmarco Tamberi è stata un’ottima prestazione, senza sbavature, a differenza degli avversari che hanno commesso diversi errori. L’azzurro da 2,16 è prima salito a 2,30, poi dopo aver fallito il primo tentativo ha superato Protsenko e Ivanyuk a 2,32, e infine ha raggiunto i 2,34 metri al salto successivo. Si tratta di tre centimetri in meno rispetto alle Olimpiadi.

Il saltatore marchigiano ha festeggiato la conquista del trofeo, creato dalle note gioiellerie Beyer, alla sua solita maniera: dopo aver tirato fuori da una borsa la medaglia d’oro vinta a Tokyo, se l’è messa al collo e, avvolto dalla bandiera tricolore, è andato a festeggiare in giro per la pista con il diamante della Diamond League tra le mani, applaudito dal pubblico e da gli altri atleti presenti.

Ti potrebbe interessare anche -> Avete mai visto il fratello di Gimbo Tamberi? Gianluca è un noto attore

Grazie allo storico successo a Zurigo Gimbo Tamberi incassa in totale 40mila dollari, ma soprattutto chiude la sua stagione d’oro al primo posto del ranking mondiale, avendo superato il bielorusso Nedasekau, medaglia di bronzo olimpica. Adesso dopo un’estate indimenticabile, per il saltatore è arrivato il momento di godersi le meritate vacanze.