Phil Collins, l’annuncio: “Non posso più suonare, sto male”

0
103

Phil Collins dei Genenis in un’intervista rilasciata in occasione della reunion della band lascia di fan di sasso per la sue dichiarazioni

Philip Collins
Philip Collins (screen YouTube)

Lo storico batterista dei Genesis, il 70enne Phil Collins, in un’intervista alla Bbc ha raccontato tutta la sua frustrazione causata dai seri problemi di salute che affronta da anni. Ormai non può più suonare perché non riesce neanche a tenere in mano le bacchette della batteria.

Tutto a causa di un’operazione alla schiena risalente al 2009, poi un secondo intervento sei anni dopo che hanno avuto ripercussione sui nervi. A già si aggiunge anche il diabete.

L’artista ormai quando si esibisce dal vivo, sul palco canta seduto e dietro la batteria c’è sul figlio Nic. L’occasione per l’intervista è stata data dal tour reunion dei Genesis ed è apparso ulteriormente indebolito.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Fedez: “Pio e Amedeo state perdendo smalto”, la nuova puntata dello scontro

Phil Collins: “È l’ultimo tour della band”

Phil Collins nel 2016 (Getty Images)

I suoi problemi di salute sono già noti da tempo ma l’intervista televisiva ora rilasciata ha fatto preoccupare anche di più i fan. Nel 2011 aveva annunciato il ritiro poi nel 2015 aveva ripreso i concerti (nel giugno del 2019 è stato anche in Italia al Forum di Assago) e nella sua autobiografia Not Dead Yet, (Non sono ancora morto) aveva messo nero su bianco tutti i problemi fisici che hanno condizionato gli ultimi decenni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Tamberi nella storia: è il primo italiano a vincere la Diamond League

Questo tour sarà la conclusione della straordinaria carriera dei Genenis. Lo stesso Collins ha detto che essendo tutti uomini di una certa età, con questa serie di concerti “li metteremo tutti a letto”. Una conclusione difficile da accettare per i fan quando necessaria considerato lo stato di alcuni membri.