Tonio Cartonio e l’11 settembre 2001: quando la Melevisione fu interrotta

0
132

L’11 settembre del 2001 l’attentato alle Torri Gemelle monopolizzò la televisione italiana: le tragiche immagini furono trasmesse in diretta e ancora oggi sono in tanti a ricordare l’interruzione della Melevisione. Adnkronos ha intervistato l’attore che vestiva i panni di Tonio Cartonio.

melevisione 11 settembre 2001
(screenshot video)

È l’11 settembre 2001. In Italia sono quasi le 15 e decine di migliaia di bambini sparsi in tutte le regioni del Paese si trovano davanti alla tv per il consueto appuntamento pomeridiano con la Melevisione e i personaggi del Fantabosco: gnomi, fate, lupi e tante altre creature. Negli stessi istanti gli Stati Uniti vengono messi sotto scacco da una serie di attacchi coordinati dai terroristi di Al Qaeda, che dirottano quattro voli di linea.

I primi due aerei, il volo American Airlines 11 e il volo United Airlines 175, vanno a schiantarsi contro le Torri Gemelle del World Trade Center, nel cuore di New York. Il primo aereo finisce contro la Torre Nord alle ore 8,45 locali, ossia le 14,45 italiane. Ed è proprio intorno a quell’ora che accade qualcosa di inaspettato: mentre il protagonista della Melevisione, Tonio Cartonio, è intento a parlare con la Principessa Odessa, la trasmissione viene improvvisamente interrotta.

Al suo posto l’annuncio di un’edizione straordinaria del Tg3, per trasmettere in diretta televisiva le immagini del tragico attentato. Quel momento è rimasto impresso in maniera indelebile nella memoria collettiva di un’intera generazione, quella nata all’inizio degli anni Novanta. Nel giorno del ventennale dell’11 settembre 2001, Adnkronos ha intervistato Danilo Bertazzi, l’attore che interpretava Tonio Cartonio.

Ti potrebbe interessare anche -> Heather Penney, la pilota dell’F-16 che era pronta a morire l’11 settembre

11 settembre 2001: il ricordo dell’attore che interpretò Tonio Cartonio nella Melevisione

Il famoso volto di Tonio Cartonio ha raccontato di non essere sorpreso se ancora oggi sono in tanti a ricordare la storica interruzione della Melevisione. All’Adnkronos ha svelato che questa mattina, in occasione del ventesimo anniversario dell’attentato, è stato sommerso da tantissimi messaggi di ragazzi tra i 25 e i 30 anni che ricordavano il triste episodio. “All’epoca si guardava la Melevisione – ha sottolineato – non c’era un’offerta di canali come oggi”.

Danilo Bertazzi ha poi ricordato che quel pomeriggio tutto il cast si trovava in studio per le puntate della nuova stagione. “I monitor in studio trasmettevano quello che stava andando in onda su Rai Tre in quel momento – ha spiegato – vedemmo questo cambio improvviso di immagini e ricordo una sensazione di estraneità: eravamo in un bosco magico, indossavamo dei costumi, eppure ci sembrò di essere catapultati in un altro mondo”.

Ti potrebbe interessare anche -> La storia di Bill Spade, il pompiere eroe dell’11 settembre 2001

A causa di quanto stava avvenendo in quel momento negli Stati Uniti le registrazioni della nuova puntata si fermarono, tuttavia gli attori non tornarono subito a casa: “Non riuscivamo ad andare via, avevamo bisogno di stare vicini. Come se fuori dallo Studio potesse essere ancora peggio. Una sensazione davvero molto strana”. E nel rivedere quelle immagini a vent’anni di distanza, l’attore ha confessato che avrebbe preferito essere ricordato per un momento sicuramente più felice.