Morgan, il cantante scatena il putiferio con la sua proposta

0
65

Morgan ha dato il via ad una polemica intorno alla lapide di Battiato: in un post condiviso sui social ha spiegato che, secondo lui, il nome inciso dovrebbe essere cambiato da “Francesco” a “Franco”.

Getty Images

Franco Battiato, all’anagrafe Francesco Battiato, ci ha lasciato il 18 maggio del 2021, a 76 anni. Il cantautore ha avuto un’influenza decisiva sulla musica italiana, ispirando tanti artisti. Morgan rientra tra questi e in questi giorni ha scatenato delle polemiche con la sua richiesta, postata sui social, di cambiare il nome sulla lapide di Battiato: da “Francesco” a “Franco”.

Morgan, la polemica sui social


Venerdì 10 settembre Morgan ha condiviso un post sulla sua pagina di Facebook, nel quale ha lanciato un appello per modificare il nome inciso sulla lapide di Battiato. Secondo Morgan sarebbe meglio non utilizzare “Francesco” (il nome di battesimo di Battiato) ma “Franco”, il nome con cui il cantautore è diventato famoso al pubblico, per rispetto di quest’ultimo.

Morgan vede in modo critico anche la scelta burocratica di anteporre il cognome della famiglia al nome della persona, definendola come “inelegante” e spiegando che ogni essere umano nasce “tabulae rasae” e, nel corso della vita, ognuno si mette in gioco. Solo alcuni riescono a distinguersi e chi riesce a farlo e a conquistare i cuori del resto del mondo, lo fa innanzitutto a partire dal proprio nome, continua Morgan nel suo post.

Nel post prende come esempio David Bowie: il suo vero nome è David Robert Jones ma è passato alla storia con il suo nome d’arte. Se si chiede a qualcuno se conosce David Robert Jones risponderà negativamente ma la maggior parte delle persone conosce il nome David Bowie.

Questo esempio per sostenere la sua tesi secondo cui Battiato dovrebbe essere ricordato usando il nome con cui è stato conosciuto dal mondo: Franco.

Morgan, nel post, ha condiviso la foto della lapide di Battiato: decisione che ha ricevuto molte critiche online. Nei commenti, alcuni utenti hanno definito l’azione come una mancanza di rispetto, in quanto resta comunque la lapide privata di un uomo che dava molta importanza alla riservatezza.

Altri hanno criticato Morgan in quanto la scelta del nome sulla lapide è un diritto della famiglia. La decisione di aver inciso il nome Francesco non cambia il modo in cui l’artista continuerà ad essere ricordato dal pubblico.