“Una stupidaggine chiamarli terroristi”, D’Alema scatena la polemica social sui talebani

0
198

L’ex Premier e leader storico della sinistra italiana Massimo D’Alema scatena la polemica social con una affermazione sulla natura terroristica dei Talebani. I dettagli

Massimo D'Alema talebani

Massimo D’Alema, 72 anni lo scorso 20 aprile, è in topic trend ed al centro della polemica politica e social. Scopriamo il motivo.

L’ex Premier (dal 1998 al 2000) ex Ministro degli Esteri (dal 2006 al 2008) e soprattutto leader storico della sinistra italiana, segretario della Federazione Giovanile Comunista (1975-1980) e segretario del Partito Democratico della Sinistra (1994-1998) è tornato al centro del dibattito politico con una battuta sul governo talebano in Afghanistan.

—>>> Leggi anche La Fondazione dei socialisti europei a Massimo D’Alema: Restituisci 500000 euro!

“La democrazia non si esportaha spiegato nel corso di un dibattito sui venti anni dall’11 settembre parlando del nuovo regime nel paese mediorientale la risposta dell’Occidente alle Twin Towers è stata un fallimento”.

Massimo D’Alema scatena la polemica social: le frasi su Talebani

E soprattutto, parlando dei talebani, ha sottolineato con nettezza che: “Definirli un movimento terroristico è una stupidaggine”. Non senza, a onor del vero, averli definiti una struttura politica violenta e che assume comportamenti intollerabili verso le donne.

La questione sarebbe passata sotto silenzio, D’Alema non è più deputato dal 2013 ed ha un ruolo di padre nobile nel partito Liberi e Uguali – Articolo Uno, quello del Ministro Roberto Speranza, se, a rilanciare le sua parole, non fosse arrivato un articolo di fondo dell’ex Ambasciatrice di Isreale a Roma Fiamma Nirenstein nell’edizione oggi in edicola de Il Giornale.

Nell’articolo la Nirenstein sottolinea come il Consiglio di Sicurezza dell’ONU indichi, ufficialmente, come terrorista il primo ministro talebano, Mohammed Hassan Ahud.

Da quel momento, come detto, l’hastag #DAlema è progressivamente salito nei trend dei social, di twitter in particolare, scatenando una ridda di commenti e di prese di distanza.

Tra le tante spicca quella della deputata del partito di Matteo Renzi, Italia Viva, Caterina Coppola la quale senza mezzi termini la frase dell’ex Premier “Una cazzata”.

Sottolineando che dirla: “Nel ventesimo anniversario dell’11settembre è sputare in faccia al dolore e denota tutta l’inadeguatezza, la crudeltà e la stupidità di Massimo DAlema”. Durissimo anche un tweet di Democratici Europei una corrente di pensiero a cavallo tra il partito di Renzi ed il Movimento Azione di Carlo Calenda che bolla le frasi dalemiane come un “Orrore”.