Domenica In, c’è Francesco Gabbani ma il web non gradisce l’esibizione

0
218

Torna Domenica In e tra i primi ospiti a salire sul palco l’ex vincitore di Sanremo ma qualcosa che non va si nota

domenica in ospiti

Oggi è tornata Domenica In e porta a seguito tutte le polemiche che caratterizzano i programmi con un vasto numero di pubblico. Perché il contenitore del giorno di festa per la Rai resta un punto di riferimento per tanti italiani a casa, soprattutto con la conferma di Mara Venier al timone.

Ma un cambiamento inevitabile c’è. Se nella scorsa stagione televisiva la Rai ha più volte vinto con Domenica Live di Barbara D’Urso (tanto che Mediaset ha deciso di cambiare aria), al Biscione quest’anno nella stessa fascia oraria hanno deciso di piazza nientemeno che Amici.

Il format di Maria De Filippi che ormai gode di un successo ventennale, sarà un concorrente difficile con il quale avere a che fare. Lo sanno bene a viale Mazzini e infatti la Venier, anziché cominciare con un intervento su Covid e vaccini, ha dato il via alla nuova edizione intervistando Loretta Goggi, un personaggio amato da più generazioni di italiani.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Sorelle Goggi ai Soliti Ignoti: il rapporto rafforzato dopo la depressione di Loretta

Francesco Gabbani a Domenica In: “Qualcuno gli dica che si vede”

Francesco Gabbani (Getty Images)

Dopo la chiacchierata con la cantante, attrice e conduttrice, ecco salire sul palco Francesco Gabbani, vincitore del Festival di Sanremo nel 2017 e l’anno precedente nella sezione giovani. Insomma, un personaggio popolare e amato che con lei sue canzoni fa divertire per la leggerezza lasciando comunque un minimo di riflessione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Amazon Video, Dinner Club è il nuovo show di Carlo Cracco – VIDEO

Ma appena salito sul palco ecco che il popolo del web ha notato un dettaglio: canta in playback. Nulla di nuovo in tv, anzi, così avvengono forse la maggior parte delle esibizioni, ma ciò che il pubblico proprio non ha gradito è che è stato abbastanza palese. Insomma, un canto finto che non si è provato a mascherare come reale.