Gianni Morandi torna in concerto per una persona speciale

0
154

Il cantautore Gianni Morandi torna in concerto per una persona speciale: nuova esibizione all’Arena di Verona appena 20 giorni dopo.

(Instagram)

Non si ferma Gianni Morandi, nonostante l’infortunio alle mani rimediato diversi mesi fa, ustioni abbastanza gravi tant’è che il cantautore di Monghidoro è costretto ancora a portare delle vistose bende. Appena 20 giorni fa, l’artista si è esibito all’Arena di Verona, in un contesto insolito, con distanziamento sociale e green pass obbligatorio, per un live che ha catturato l’attenzione di tutti.

LEGGI ANCHE –> Gianni Morandi, brindisi in spiaggia: il dettaglio non sfugge a nessuno

Il concerto si è aperto con l’ingresso del cantante dalla platea, accolto dal suo pubblico sulle note di Allegria, il brano scritto per lui da Jovanotti e che è diventato un vero e proprio tormentone estivo. L’eterno ragazzo di Monghidoro, papà di tre figli, due dei quali hanno seguito le sue orme, riesce a piacere al pubblico di più generazioni. Infatti, compirà 77 anni a dicembre, ma la sua musica è amata anche dai ragazzini.

LEGGI ANCHE –> Quanti figli ha Gianni Morandi e cosa fanno nella vita

Il concerto di Verona per Franco Battiato: c’è anche Gianni Morandi

Gianni Morandi

Oggi il cantautore emiliano torna a Verona per una serata davvero speciale nell’Arena che per tutta l’estate ha visto alternarsi decine di artisti di diverse generazioni. Gianni Morandi è infatti uno dei nomi confermati per il live ‘Invito al viaggio’, un omaggio al maestro della musica leggera italiana, Franco Battiato, scomparso nel maggio scorso dopo una malattia che lo aveva già da qualche tempo portato lontano dai palchi di tutta Italia.

Lo ha confermato lo stesso Morandi appena poco fa con un post su Instagram, in cui ha evidenziato: “Stasera a Verona per cantare il grande Franco Battiato”. Con lui ci saranno tra gli altri Alice, Fiorella Mannoia, Emma Marrone, Mahmood, Morgan, Eugenio Finardi e tanti altri artisti che hanno qualcosa da dire e da condividere, storie di legami comuni con Battiato. La data non è casuale: oggi, 40 anni fa, usciva La voce del padrone, il disco più celebre del cantante catanese. Non è nemmeno casuale la presenza di Gianni Morandi, che con Battiato aveva duettato peraltro in “Che cosa resterà di me (Mesopotamia)”.