Raffaella Fico e il rapporto con Mario Balotelli: “Mi cacciò di casa”

0
202

Di Raffaella Fico è stato riproposto il suo percorso e la storia con il calciatore: momento buio quando i rapporti non erano pacifici

Raffaella Fico
Raffaella Fico (foto Instagram)

Ieri durante la terza puntata del GF Vip 6 c’è stato uno spazio dedicato a Raffaella Fico. Per la seconda volta nella casa (la prima nel 2008 quando la versione per i Vip non esisteva ancora), è stato ripercorsa la storia della ragazza napoletana, dal suo ingresso nella casa di Cinecittà tredici anni fa e la vita cambiata da quel momento perché da allora è sotto i riflettori.

Inevitabile il passaggio sulla storia con Mario Balotelli. Ha detto che non è stato un colpo di fulmine, che lui l’ha corteggiata, ma ha parlato anche dei momenti no, quelli più buoi, cominciati quando è nata Pia. Doveva essere un momento di gioia ma così non fu perché il calciatore non voleva sapere nulla della figlia.

Eppure la bambina è stata voluta, “abbiamo impiegato sette mesi” ha detto la concorrente che con gli occhi luci ha svelato che lui la cacciò di casa. La loro storia è stata “troppo affollata”, troppe persone hanno messo becco sulle loro vicende, ha detto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> GF Vip 6, dura accusa di Soleil Sorge: “E’ arrivato al limite dello stalking”

Raffaella Fico: “Mario chiamò la polizia”

Screen video Twitter

In quel periodo Mario Balotelli viveva in Inghilterra in quanto calciatore del Manchester City e secondo il racconto della donna le chiuse la porta in faccia quando lei si recò presso la sua casa a Londra. Lui era con gli amici, il fratello e la madre, ha raccontato: non solo non aprì la porta ma chiamò anche la polizia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Sossio Aruta dice addio a Ursula Bennardo, poi il colpo di scena

Al momento non c’è stata alcuna risposta del calciatore sul racconto fatto dalla donna. Oggi comunque le cose sono cambiate perché i rapporti sono pacifici, Mario ha chiesto scusa e ama sua figlia come ogni padre. Per la Fico è difficile trattenere le lacrime quando ripensa e quei momenti e alla persona che più di tutte le è stata vicina, la mamma, scomparsa lo scorso novembre.