Incidente per Arthur, distrutta la sua Ferrari

0
245

Incidente per Arthur, nuova disavventura per il centrocampista della Juve dopo un solo mese: cos’è successo

Arthur
Arthur (Getty Images)

Ancora cattive notizie per il centrocampista della Juventus Arthur. Dopo l’intervento chirurgico di luglio che lo costringe a stare lontano dai campi, ieri mattina ha avuto un incidente con la sua Ferrari. A riportare la notizia è Tuttosport: il quotidiano spiega che per fortuna non ci sono state conseguenze per il calciatore e cosa ha causato il sinistro. Il motivo sembra essere una precedenza non rispettata (non da parte del calciatore) ieri mattina a Torino.

Il centrocampista si stava recando proprio al J Medical, per sottoporsi a una visita di controllo alla gamba operata. Durante il tragitto si è scontrato con un’altro mezzo, un carro attrezzi. È uscito fortunatamente incolume ma non si può dire lo stesso per la costosissima auto sportiva che ha subito seri danni, particolarmente alla fiancata destra e al paraurti, completamente divelto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Milan-Venezia 2-0, la sbloccano Diaz ed Hernandez: pagelle e tabellino

Arthur, secondo incidente in un mese

In fatto è avvenuto in via Pianezza, incrocio con via Aglietta, dunque non lontano dall’Allianz Stadium. La sua Ferrari 588 è stata speronata da un carro attrezzi che in quel momento aveva un’auto a bordo. Per il calciatore è il secondo incidente in un mese circa. Lo scorso 17 agosto era stato trovato positivo all’alcotest dopo un incidente in Spagna, a Girona. Sempre con la sua Ferrari era finito contro un palo della luce e per fortuna anche in questo caso era uscito senza feriti.

I quotidiani spagnoli avevano riportato il tasso alcolico dell’ex Barcellona: 0,55 mg/l, mentre per legge ne sono consentiti 0,50 consentiti. Il limite massimo era stato quindi superato di pochissimo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>

Quando ritornerà in campo

Nel prepartita della gara con lo Spezia vinta dalla Juve per 3-2, allegri ha detto che il brasiliano potrebbe rientrare anche a metà ottobre, dopo la pausa. Era stato operato il 16 luglio per rimuovere l’ossificazione della membrana della gamba destra.