Massimo Giletti furioso con Scherzi a parte: “Non firmo la liberatoria”

0
167

Massimo Giletti è stato ‘vittima’ di uno scherzo da parte della trasmissione ma non è finita per niente bene

Massimo Giletti
Massimo Giletti (screen Scherzi a parte)

Una scherzo non è finito con risate, pacche sulle spalle e al massimo qualche parolaccia per sfogare la rabbia e la tensione accumulata. Massimo Giletti è stato ‘vittima’ di Scherzi a parte, il programma condotto da Enrico Papi andato in onda ieri sera su Canale 5.

Il giornalista non ha per nulla preso bene lo scherzo e non si è presentato in studio come abitualmente fatto i Vip che restano impelagato nelle storie inventate dagli autori.

Giletti è invitato a Pescara da una fittizia associazione, Il cenacolo di D’Annunzio, a presentare il suo libro Le dannate. L’evento si svolge davvero con i partecipanti che ovviamente erano tutti complici dello scherzo.

Tra i presenti c’è tale Mario De Benedictis che dice di essere un erede del poeta abruzzese. Con sé ha anche una penna appartenuta all’illustre antenato dal valore di 120mila euro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Morgan: “Mi avete lasciato solo”, la denuncia del cantante

Massimo Giletti su tutte le furie. Enrico Papi: “Siamo stati cattivi”

Enrico Papi (screen Scherzi a parte)

Il prezioso oggetto viene prestato al giornalista il tempo utile per firmare gli autografi alla fine della presentazione. Al termine dell’evento si arriva ai saluti e Giletti, accompagnato dall’autista, fa rientro a Roma quando viene telefonato dal fantomatico discendente di D’Annunzio che lo accusa di aver rubato la preziosa penna.

Il giornalista si difende, dice di non aver preso nulla e per mostrare la propria buona fede è disposto a chiamare i carabinieri per farsi perquisire. Il ladro (finto) è infatti l’autista. Giletti ha una prima discussione con questi che dice di aver bisogno di soldi e resta stupefatto quanto arrabbiato nel momento il cui incontra un ricettatore. L’autista-ladro, però, non riceve soldi in cambio perché il pezzo rubato sarebbe un falso, non avrebbe valore. Giletti si infuria ancora di più e il ladro lo lascia in strada, andando via in macchina.

Lo scherzo volge al termine, arriva un corriere che gli deve consegnare un pacco. Giletti minaccia di chiamare i carabinieri e lo fa davvero. Il corriere gli rivela che si tratta di uno scherzo della trasmissione Mediaset e riaggancia con i militari, scusandosi. Ma se di solito il tutto termina con sorrisi che scaricano i nervi questa volta va diversamente. “Arrivederci e grazie, non vi do la liberatoria“, dice.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Lillo,il dramma: “In terapia intensiva per il Covid”

Infatti non si presenta neanche in trasmissione dove c’è invece il finto autista. “Non l’ha presa benissimo”, ha detto con lo stesso conduttore Enrico Papi che ha ammesso che sono stati molto cattivi.