Thea Zahra di Coliandro: la storia ispirata da Daphne Caruana Galizia

0
224

La giornalista Thea Zahra della serie L’ispettore Coliandro interpretata da Sabrina Impacciatore: la storia ispirata da Daphne Caruana Galizia.

(screenshot video)

In queste settimane, Raidue torna a trasmettere L’ispettore Coliandro, la serie cult con Giampaolo Morelli, ispirata dai romanzi di Carlo Lucarelli e diretta dai Manetti Bros. La serie è visibile integralmente su Raiplay in anteprima, mentre nella serata del 29 settembre, Raidue trasmette il secondo episodio, dal titolo Intrigo maltese. Ogni fiction è un vero e proprio film per la tv e in ogni puntata Morelli è affiancato, oltre che dai colleghi poliziotti, anche da una donna diversa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> L’ispettore Coliandro: come vedere in anteprima l’ottava stagione

Nella puntata intitolata Intrigo maltese la guest star dell’episodio è la bravissima Sabrina Impacciatore, che interpreta il ruolo di una giornalista di origine maltese, Thea Zahra, giunta in Italia per compiere un’indagine riservata che – partendo da dei passaporti falsi – arriverà a scoprire un business incredibile. Impossibile non pensare, sin da subito, alla vicenda di un’altra giornalista maltese, Daphne Caruana Galizia, morta tragicamente qualche anno fa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Chiara Martegiani, chi è la dottoressa De Zan in l’ispettore Coliandro

Chi era Daphne Caruana Galizia, la giornalista che ha ispirato un personaggio di Coliandro

Nella serie, la giornalista uccisa viene anche citata in un dialogo in auto tra Thea Zahra, che dice di ispirarsi proprio a lei nel suo lavoro, e l’ispettore Coliandro. Nello stesso dialogo, viene citato un altro giornalista ucciso, ovvero Giancarlo Siani, che venne assassinato dalla camorra, ma il cui ricordo è ancora vivo. Un omaggio sicuramente apprezzabile, da parte dei Manetti Bros e della loro nuova partner alla regia, ovvero Milena Cocozza, oltre che degli sceneggiatori, ossia Carlo Lucarelli e Giampiero Rigosi, al giornalismo d’inchiesta.

La Caruana Galizia è morta in un attentato con un’autobomba vicino a casa sua nell’ottobre 2017. Un’indagine ha portato alle dimissioni del primo ministro Joseph Muscat nel 2019 dopo che i suoi stretti collaboratori erano stati implicati nell’inchiesta. La giornalista Daphne Caruana Galizia ha scoperto reti di corruzione nel paese e all’estero. All’età di 53 anni quando è morta, ha trascorso 30 anni come giornalista. Ha accusato implacabilmente politici maltesi e altri funzionari di corruzione nel suo popolare blog Running Commentary. A ulteriore riprova del fatto che il personaggio della serie tv sia ispirato direttamente a lei, anche Thea Zahra tiene un blog in cui pubblica i suoi articoli.