Morto Tommy Kirk, leggenda dei film Disney: ecco chi era l’attore

0
275

Lutto nel mondo del cinema, morto Tommy Kirk, leggenda dei film Disney: ecco chi era l’attore di Zanna Gialla.

Tra gli anni Cinquanta e Sessanta, è stato uno dei bambini prodigio del cinema, protagonista di tantissimi film della Disney che hanno avuto un successo straordinario. Lui è Tommy Kirk, l’attore noto soprattutto per Zanna Gialla, uno dei cult della Disney, scomparso nelle scorse ore all’età di 79 anni. Kirk è stato trovato morto nella sua casa di Las Vegas martedì, secondo quanto riferito.

Leggi anche -> Marina Suma oggi: cosa fa l’attrice di molte commedie

L’amico di lunga data di Tommy Kirk, Paul Petersen II, ha pubblicato la notizia su Facebook, scrivendo: “Il mio amico di molti decenni, Tommy Kirk, è stato trovato morto la scorsa notte. Ricorderai sicuramente la sua serie di film Disney”. Una vita difficile quella dell’attore, che oltre a Zanna Gialla viene ricordato per un altro film con protagonista un altro cane, ovvero Geremia, cane e spia.

Leggi anche -> Lutto cinema: morto Jean-Claude Carriere, sceneggiatore Premio Oscar

La morte di Tommy Kirk: chi era l’attore Disney più amato

L’amico dell’attore che ne ha annunciato la morte ha ricordato ancora: “Tommy era molto riservato. Viveva da solo a Las Vegas, vicino alla sua amica… e co-protagonista di “Zanna Gialla”, Bev Washburn… ed è stata lei a chiamarmi questa mattina”. Quindi ha spiegato: “Tommy era gay ed estraneo a ciò che rimane della sua famiglia di sangue”. La famiglia di Tommy Kirk, dunque, secondo quanto riferisce l’uomo, erano proprio i suoi amici, coloro che gli sono stati vicini fino alla fine.

Petersen ha concluso con un messaggio ai tanti fan dei film Disney: “Sappiate che Tommy Kirk vi amava, amava i suoi fan. Lo avete tirato su quando un’industria lo deluse nel 1965. Non era amareggiato. La sua chiesa lo confortava. Che Dio abbia pietà della sua anima”. L’attore, dopo una serie di belle interpretazioni, aveva lasciato il cinema molto giovane: si dichiarò omosessuale, quindi emersero problemi di droga che aveva superato. Nel frattempo aveva costituito un’impresa di pulizie. Si tornò a parlare di lui negli anni Duemila, quando venne inserito tra le leggende della Disney. Negli anni Cinquanta, invece, era stato inserito nella Young Hall of Fame di Hollywood.