Ubriaco colpito da con pugno, batte la testa a terra e muore

0
120

Ubriaco colpito da con pugno del figlio del titolare del locale dove chiedeva altra birra. Il 18enne è ora agli arresti domiciliari

Entra ubriaco in un locale della capitale, il figlio del titolare per allontanarlo gli dà un pugno così forte che cade battendo la testa sul pavimento. L’uomo, un 58enne italiano, muore dopo essere stato trasportato in ospedale.

Finisce così dei guai un ragazzo di 18 anni per difendere l’attività del padre a Roma, quartiere San Lorenzo, in via Tiburtina. Il giovane, italiano di origini turche, è stato arrestato questa mattina con l’accusa di omicidio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vincitore della lotteria morto annegato col biglietto in tasca

Secondo la ricostruzione delle forze dell’ordine e delle testimonianze, l’uomo era entrato nel locale di Kebab questa mattina verso le 7 e avrebbe cominciato a infastidire una cliente. Visibilmente ubriaco, chiedeva altre birre.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Laura Ziliani, spunta il movente del delitto: ecco perché l’hanno uccisa

Ubriaco colpito da con pugno, la dinamica finora ricostruita

Quando c’è stato il rifiuto da parte del titolare di vendergli le birre, gli animi si sono ulteriormente surriscaldati. È a quel punto che è intervenuto il 18enne figlio del titolare che ha colpito la vittima.

Cadendo ha battuto violentemente la testa al primo colpo ed è stata subito chiamata un’ambulanza. I sanitari l’hanno trasportato al Policlinico Umberto I ma poco dopo è morto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bonus per asilo nido e assistenza in casa: come funziona e chi può averlo

Mentre le indagini sono in corso con l’acquisizione delle immagini di videosorveglianza della zona per chiarire la dinamica dei fatti, il ragazzo è posto agli arresti domiciliari.