Morta di Covid a 15 anni nel giorno in cui doveva vaccinarsi

0
196

Si chiamava Jorja Halliday, viveva in Inghilterra ed è morta a soli 15 anni a causa del Covid, pochi giorni dopo aver scoperto di essere positiva. Non era ancora vaccinata.

morta di covid a 15 anni

Il Covid ha stroncato l’ennesima giovane vita. Il dramma è accaduto a Portsmuth, in Inghilterra, dove una ragazza di soli 15 anni è morta martedì 28 settembre, quattro giorni dopo essere risultata positiva al tampone molecolare ed esattamente quando si sarebbe dovuta vaccinare.

Jorja Halliday, questo il nome della vittima, era stata ricoverata in condizioni critiche al Queen Alexandra Hospital e aveva dovuto cancellare l’appuntamento con il vaccino a causa della malattia. La giovane non aveva problemi di salute pregressi: a risultare fatale sarebbe stata una miocardite provocata dal virus.

Ti potrebbe interessare anche -> Palma Reale, la giovane mamma è morta dopo il parto: aveva il Covid

Il racconto della madre di Jorja Halliday, morta di Covid a 15 anni

La mamma di Jorja Halliday, Tracy, di 40 anni, ha spiegato che la 15enne aveva sviluppato sintomi simili a quelli di un’influenza nel weekend prima di morire. Dopo aver scoperto di aver contratto il Covid, aveva iniziato l’isolamento domiciliare. Le sue condizioni erano però peggiorate rapidamente al punto da non riuscire più a mangiare per un fortissimo male alla gola.

Di conseguenza è stata visitata dal medico e poi ricoverata in ospedale, poiché la sua frequenza cardiaca era “il doppio di quella che sarebbe dovuta essere”. Purtroppo la terapia intensiva non è bastata per salvarle la vita. “Il suo cuore non ha retto”, ha detto la madre della giovane, che ha voluto ringraziare il personale sanitario per aver fatto tutto il possibile per curare la figlia e per averle permesso di restare vicino a lei per tutto il tempo.

Ti potrebbe interessare anche -> Covid: mamma di 44 anni morta in casa in attesa del tampone

Jorja aveva tre sorelle e un fratello, tutti più piccoli di lei. La madre Tracy, straziata dal dolore, la ricorda come una “ragazza amorevole e con molti amici”. Era una kickboxer di talento a sognava di fare la musicista, ma il Covid se l’è portata via.