Barletta, a Chi l’ha Visto il caso d’aggressione ai due fratelli

0
221

Barletta, durante la puntata del 6 Ottobre 2021 nella trasmissione di Rai3 è andato in onda un servizio sui due fratelli della città di Barletta vittime di bullismo infantile.

Barletta, a Chi l'ha Visto il caso dei due fratelli vittime dei bulli di quartiere, sassi e pietre contro l'abitazione (Screenshot)
Barletta, a Chi l’ha Visto il caso dei due fratelli vittime dei bulli di quartiere, sassi e pietre contro l’abitazione (Screenshot)

La denuncia arriva proprio dalla città pugliese, ci troviamo a Barletta, le telecamere di Chi l’ha Visto sono entrate nella villetta dei due fratelli vittime di bullismo.

I due fratelli hanno denunciato gli attacchi di alcuni adolescenti con biciclette elettriche perlopiù notturni e serali, i quali hanno visto l’utilizzo di pietroni contro l’abitazione.

I due fratelli durante il servizio sono stati visivamente alterati della situazione, anche altri due testimoni hanno supportato i malcapitati, i quali hanno cercato di spiegare la situazione disperata nella quale vivono.

Uno dei due fratelli percepisce una pensione che ammonta a 270€, mentre l’altro fratello percepisce il Reddito di Cittadinanza, grazie all’unione di questi riescono a tirare avanti.

Durante il servizio sono state riprese l’abitazione nella quale vivono, i muri erano pieni di buchi provocati proprio dalle pietre scagliate, sono stati ritrovati ingenti danni sui cancelli dell’abitazione, anche la cassetta della posta è stata distrutta dai bulli.

I due fratelli si sono rivolti alle telecamere di Chi l’ha Visto proprio per riuscire ad arginare questa situazione e risolverla.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Giacomo Sartori, l’ultimo video: le ultime immagini prima della scomparsa

Barletta, i due fratelli vittime di bulli su biciclette elettriche, più di 30 chiamate ai Carabinieri

I due fratelli sono stati presi di mira dai bulli del quartiere, hanno descritto una situazione ciclica, la quale accade ogni sera, i bulli tramite biciclette elettriche si recano presso l’abitazione dei due fratelli e cominciano a scagliare sassi e pietre contro la villetta per puro divertimento.

Le chiamate ai Carabinieri molte volte vengono ignorate o gli interventi sono troppo tardivi affinchè si riesca a punire il branco di bulli. Durante la trasmissione la conduttrice si è impegnata a seguire la situazione e cercare di risolvere questa ingiustizia gratuita perpetrata da questi bulli vigliacchi.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Alessandro Venturelli, il ragazzo scomparso è stato visto da una testimone

Tra le dichiarazioni dei due fratelli c’è anche l’impossibilità di trovare lavoro a causa dei “timbri” che sono stati imposti ai due fratelli, i quali vengono riconosciuti dalla comunità come ubriaconi.

Per questo motivo non riescono a trovare lavoro, nonostante uno dei due è un esperto di panificazione, infatti quest’ultimo cerca di fare lavoretti giornalieri per riuscire ad arrotondare e contribuire alle spese. Infine, i due fratelli hanno dichiarato di essere additati e insultati ogniqualvolta vengono visti per strada, per poi essere denigrati in pubblico.