Michele Venitucci, chi è Rocco Monaco di Fino all’ultimo battito

0
288

Carriera e curiosità sull’attore Michele Venitucci, chi è Rocco Monaco di Fino all’ultimo battito, gli esordi e il successo.

(screenshot video)

Barese classe 1974, Michele Venitucci si innamora sin da bambino del teatro e della recitazione, tant’è che molto giovane si trasferisce a Roma. Qui si iscrive alla scuola “Ribalte” diretta da Enzo Garinei. Diventa poi l’attore feticcio di alcuni film di Sergio Rubini: esordisce nel 2000 in Tutto l’amore che c’è, mentre due anni dopo esce L’anima gemella. Nel mezzo, interpreta Hotel Dajti, regia di Carmine Fornari.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Pierdante Piccioni, prima e dopo la fiction Doc – Nelle tue mani

Attore teatrale molto amato, ottiene diversi ruoli in alcune fiction e in telefilm, quindi nel 2007 ritorna sul grande schermo con Fuori dalle corde. Il film è per lui una sorta di consacrazione, in quanto ottiene con la sua interpretazione il Pardo d’argento come miglior attore protagonista, massimo riconoscimento assegnato al festival di Locarno. Recita poi in Aspettando il sole, regia di Ago Panini.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Diego Mancini, Fino all’ultimo battito: la storia del cardiochirurgo

Cosa sapere sull’amato attore pugliese Michele Venitucci, carriera e curiosità

Anche pellicole che in quegli anni lo vedono protagonista sono Il seme della discordia, regia di Pappi Corsicato, e Italian Movies di Matteo Pellegrini. Molto interessante la sua interpretazione nel film A Woman di Giada Colagrande. In questo film, recita al fiando di un grande attore come Willem Dafoe, mentre con Rocco tiene tu nombre di Angelo Orlando, ottiene il premio vince come miglior attore al Praga film festival. Sul piccolo schermo lo troviamo su Canale 5, interprete di R.I.S. 3 – Delitti imperfetti, dove dal 2007 al 2009 recita nel personaggio del tenente Giovanni Rinaldi.

Dopo alcune serie abbastanza importanti, recita il ruolo di Stefano Valenti nella nona stagione di Un medico in famiglia. Ha anche una parte nel film tv di Fabrizio Costa Non ho niente da perdere, quindi nella miniserie Sky dal titolo Moana, dedicata alla regina del porno prematuramente scomparsa. Negli ultimi anni, ha recitato in Morte di un commesso viaggiatore di Arthur Miller, per la regia di Leo Muscato: al suo fianco, Alessandro Haber. Nel 2021, interpreta il personaggio di Rocco Monaco nella fiction Fino all’ultimo battito.