Rosa White, chi è la rapper ospite del programma Propaganda Live

Rosa White è la giovane romana che questa sera salirà sul palco del programma di La7 invitata dal conduttore Zoro

Rosa White
Rosa White (foto Instagram)

Rosa White è una rapper romana di 30 anni e nel 2015 ha pubblicato l’LP d’esordio Ossidiana. È stato il suo lavoro d’esordio perché prima di allora aveva solo scritto qualche pezzo senza però mai pubblicarlo. L’anno successivo è stato decisivo l’incontro con Depha Beat e insieme mettono su alcuni pezzi, ad esempio Come me. Prima di Ossidiana vari sono stati i brani singoli pubblicati come Knock out.

Come ha dichiarato in un’intervista a La casa del rap, a 17 anni ha cominciato a scrivere e registrare dei brani. La passione per la musica l’ha accompagnata da sempre grazie indirettamente al fratello maggiore che in casa aveva dischi dove lei, da bambina, frugava.

La musica è per lei come una sorta di missione perché è un importantissimo mezzo che aiutata a diffondere e a recepire informazioni oltre a trasmettere emozioni. Scrivere è una sfida perché – dice dell’intervista – “ci vuole coraggio a prendersi le responsabilità delle parole che usi”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vasco Rossi: “Abbiamo bisogno di situazioni…”, la confessione della star

Rosa White, il rap come strumento di difesa

Dell’album Ossidiana, Raggio di sole è una delle canzoni simbolo. È stata lei stessa a spiegare nell’intervista perché l’ha scritto e cosa provava mentre lo faceva: era un periodo della sua vita dove aveva bisogno proprio di un raggio di sole:
“Mi sono chiesta: nel 2017 le persone si fanno il culo e non vedono un raggio di sole, perché?”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Lapo Elkann e il matrimonio con Joana: ieri il grande giorno

Ad agosto scorso anche Repubblica ha dedicato un approfondimento alla ragazza che lavora in un fast food e che con il rap vuole mettersi in difesa dei diritti. Un tema che ha trattato anche in altre interviste che tocca anche le donne in questo genere musicale, di solito considerate meno dei colleghi maschili.