Star di 90 giorni per innamorarsi condannata per aggressione

0
184

Geoffrey Ian Paschel, ex Star di 90 giorni per innamorarsi condannata per aggressione, Natalie Mordovsteva lo difende e viene criticata.

(foto dal web)

Un ex star di 90 giorni per innamorarsi è stato condannato per rapimento e aggressione alla sua fidanzata. Dopo un processo di due giorni, una giuria ha dichiarato Geoffrey Ian Paschel, 44 anni, colpevole di rapimento aggravato, aggressione domestica e interferenza con le chiamate di emergenza. La sentenza è stata emessa dall’ufficio del procuratore distrettuale della contea di Knox.

Ti potrebbe interessare anche questo articolo-> 90 giorni per innamorarsi: Natalie Mordovtseva reagisce alle polemiche sul suo ex

Le forze dell’ordine avevano risposto a una richiesta di aiuto giunta dai vicini di casa di Paschel il 9 giugno 2019. Quando sono arrivati, la sua ex fidanzata ha detto agli ufficiali che Paschel l’aveva aggredita. “Paschel ha afferrato la vittima per il collo e le ha sbattuto la testa contro il muro diverse volte. È stata anche gettata a terra e trascinata”, ha detto l’ufficio del procuratore distrettuale nella nota.

Ti potrebbe interessare anche questo articolo-> 90 giorni per innamorarsi, ecco chi è Juliana: tutto sull’amica di Natalie

Le accuse a Geoffrey Ian Paschel, ex Star di 90 giorni per innamorarsi

Ha anche preso il suo telefono e non le ha permesso di lasciare la residenza. Ha detto che è stata in grado di fuggire a casa di un vicino mentre dormiva, hanno spiegato le autorità durante il processo. Accuse dunque gravi e ben precise quelle che vengono rivolte a Paschel. Gli agenti hanno notato che la vittima di violenza aveva un grosso livido sulla fronte, oltre a diversi lividi e tagli sulla schiena, sulle braccia e sull’interno del labbro. Le è stata anche diagnosticata una commozione cerebrale, secondo l’ufficio del procuratore distrettuale.

Durante il processo, Paschel ha affermato che le ferite della sua ex fidanzata erano state autoinflitte. Una versione che però non ha convinto gli inquirenti e anche per questo è arrivata la dura condanna. Non crede alla tesi ufficiale – a quanto pare – nemmeno un’altra star del reality show che in Italia va in onda su Real Time, ovvero Natalie Mordovsteva. La donna ha condiviso coi suoi fan che stava pregando per Geoffrey dopo che questi è stato dichiarato colpevole di tre reati.

Natalie Mordovsteva difende Paschel dopo la condanna e arrivano le critiche

La star del reality, che ha oltre 240mila follower sul suo profilo Instagram, dopo aver condiviso un post in difesa delle sue controverse opinioni, è stata presa di mira da tantissimi suoi followe, facendo esplodere la star di Real Time per aver osato difendere il condannato piuttosto che schierarsi a favore delle vittime di violenza domestica. Tutto è iniziato quando Natalie ha condiviso una foto di gruppo sulle sue storie su Instagram che includeva Geoffrey e Varya Malina con un messaggio che diceva: “Non potevo credere alle notizie televisive di ieri. Pregherò per te”.

Successivamente, la donna è tornata sui social network per articolare la sua posizione: “Abbiamo tutti le nostre storie. Tutti abbiamo sofferto. Siamo tutti un po’ rotti e un po’ frantumati dentro. Ognuno di noi ha sofferto di crepacuore e ha attraversato fallimenti. Ma non importa quello che abbiamo passato, non ci dà il diritto di mancare di rispetto o ignorare gli altri nello stesso viaggio. Rispetta gli altri perché non sai quale battaglia stanno combattendo. Cammina con me per un po’, tu nei miei panni, io nei tuoi, e poi parliamo”. Parole che hanno suscitato ovviamente ulteriori polemiche.