Obbligo Green Pass: boom di certificazioni ma si rischia il caos domani 15 ottobre

0
92
L’Italia sarà blindata domani a causa dell’obbligo del Green pass per i lavoratori. Allerta per il blocco annunciato del porto di Trieste potrebbe portare a scontri e scioperi dei trasporti e aziende.

L’introduzione dell’obbligo Green Pass sui posti di lavoro rischia di trasformarsi la giornata di domani 15 ottobre in un vero caos. Dunque si prevede un boom di tamponi, sia nei centri adibiti che in farmacia, per chi non ha ancora avuto il vaccino contro il Covid-19. Il decreto del Governo Draghi prevede l’obbligatorietà del Green Pass per accedere ai posti di lavoro e molti di coloro che non accettano questa nuova misura saranno riuniti in piazza pre protestare con presidi davanti ad aziende, aeroporti, porti e autostrade.

Tra i luoghi più tenuti sott’occhio dalle forze dell’ordine è il porto di Trieste, dove il 40% dei navigatori portuali non è vaccinato. Il Comitato dei lavoratori del porto (Clpt) ha confermato il blocco davanti al varco 4 dello scalo a partire dalle prime ore della giornata.
Dario Franceschini, il ministro della cultura nel governo Draghi ha affermato in merito alla proposta di dare la possibilità ai lavoratori il tampone gratis: “E’ un disincentivo al vaccino”. I lavoratori i portuali di Trieste però sono pronti a scendere a patti, infatti affermano che sono “pronti a discutere se obbligo slitta a 30 ottobre”.

Le manifestazioni contro l’obbligo Green Pass in Italia

Il prefetto di Taranto, Demetrio Martino, ha comunicato che domani la polizia attueranno un preciso controllo della certificazione sia per quanto riguarda il settore industriale che in quella portuale. I controlli in merito al Green Pass o certificazione sostitutiva saranno obbligatori per l’accesso ai luoghi di lavoro e i controlli saranno delegati ai datori di lavoro all’entrata in servizio dei dipendenti.

POTREBBE INTERESSARTI: Covid-19: l’OMS dà il via ad una nuova indagine per scoprirne l’origine

A Roma invece stazioneranno circa 1000 agenti delle forze dell’ordine per tenere sotto controllo le manifestazioni contro il Green Pass al Circo Massimo e in tutti gli edifici istituzionali.