Earthshot Prize per la difesa dell’ambiente: Milano è tra i cinque vincitori

In occasione della prima edizione dell’Earthshot Prize, cerimonia ideata dalla Royal Foundation del principe William e della duchessa Kate Middleton come risposta all’emergenza climatica, l’Italia si è contraddistinta per la vittoria della città di Milano nella categoria “Un mondo senza sprechi”.

L’Earthshot Prize è un premio ideato dalla Royal Foundation (fondazione creata dai principi William e Harry nel 2009 e con la duchessa Kate Middleton come patrono dal 2011) e che verrà assegnato tutti gli anni dal 2021 al 2030: ogni anno verranno premiate le realtà che si impegnano nella protezione dell’ambiente, con cinque vincitori finali. Per ognuno dei vincitori, è previsto un premio da un milione di sterline.

Earthshot Prize screenshot

L’idea è prende ispirazione dal progetto Moonshot di John F. Kennedy, con il quale il presidente aveva riunito milioni di persone con un obiettivo comune: portare l’uomo sulla luna tramite lo sviluppo di nuove tecnologie negli anni ’60.

Earthshot Prize: Milano vince nella categoria “Un mondo senza sprechi”

Il Premio viene assegnato dalla Royal Foundation e la cerimonia si è svolta all’Alexandra Palace, con la partecipazione del principe William e della duchessa Kate Middleton.

Hub antispreco, inaugurazione screenshot

Milano è riuscita a classificarsi tra i finalisti e la città ha vinto nella categoria “Un mondo senza sprechi” , aggiudicandosi un milione di sterline grazie al progetto degli Hub di quartiere contro lo spreco alimentare.

Nati poco prima dell’emergenza Covid- 19, gli Hub si sono affermati nel pieno della pandemia, fornendo  sostegno ai cittadini e impegnandosi nel recupero alimentare, grazie alla Food Policy a cui aderisce il Comune di Milano dall’Expo del 2015.

A Milano sono presenti tre Hub di Quartiere: Isola (2019), Lambrate (2020) e Gallaratese (2021). Il progetto ha coinvolto Palazzo Marino, il Politecnico di Milano, Assolombarda, Fondazione Cariplo e il Programma QuBì – insieme al Terzo Settore.

Per la realizzazione del primo Hub ad Isola è stato fondamentale il contributo del Banco Alimentare della Lombardia, che ha consentito di salvare oltre 10 tonnellate di cibo al mese. Sono da ringraziare anche i venti supermercati, le quattro mense aziendali ed i ventiquattro enti del Terzo Settore che sono intervenuti.

Anche l’Hub di Lambrate, aperto subito dopo la prima quarantena, viene gestito dal Banco alimentare della Lombardia. L’hub Gallaratese, invece, è gestito da Terre des hommes con il contributo di Fondazione Milan.

Prossimamente verrà realizzato un quarto Hub, al momento in fase di progettazione, e sarà a Corvetto con la gestione del Banco Alimentare della Lombardia ed il contributo della Fondazione SNAM. Il Comune di Milano ha dato il via ad un tavolo di coprogettazione per la realizzazione di un quinto Hub.

Per quanto riguarda il premio, il Comune ha dichiarato che il milione di sterline verrà usato per potenziare gli Hub già operativi e per l’apertura dei prossimi.

 

View this post on Instagram

 

Un post condiviso da Beppe Sala (@beppesala)