Roberto Gualtieri: chi è l’ex ministro nuovo sindaco di Roma

0
164

Carriera e curiosità su Roberto Gualtieri: chi è l’ex ministro nuovo sindaco di Roma, ecco cosa c’è da sapere.

La città di Roma ha un nuovo sindaco che prende il posto di Virginia Raggi: la sindaca del Movimento 5 Stelle, dopo l’exploit di 5 anni fa, non è riuscita nemmeno ad arrivare al ballottaggio, un risultato peraltro abbastanza preventivato. Al suo posto, grazie alla vittoria di oggi nel ballottaggio, l’ex ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri.

(screenshot video)

L’esponente del Partito Democratico, sostenuto da una larga coalizione di centrosinistra, ha avuto la meglio sul candidato del centrodestra, Enrico Michetti. Nessuno dei due candidati aveva stretto apparentamenti in vista del ballottaggio e il risultato non era quindi per nulla scontato. Al primo turno, Gualtieri si era infatti fermato al 27%, mentre il suo avversario aveva preso il 30%.

—>>> Leggi anche Finisce male l’era Raggi, brucia deposito Atac a Tor Sapienza: il bilancio

A seguire, era arrivato terzo Carlo Calenda, con la lista Calenda Sindaco: il leader nazionale di Azione, che molto si era speso in questa campagna elettorale si era fermato di poco sotto il 20%, precedendo Virginia Raggi, che con Movimento 5 Stelle e coalizione di civiche aveva raggiunto il 19%. Una sfida a quattro dunque, con tutti gli altri candidati sotto l’1%.

—>>> Leggi anche Roma e Torino, exit poll e risultati: vincono Gualtieri e Lo Russo

Chi è il nuovo sindaco di Roma: ritratto di Roberto Gualtieri

Ma chi è Roberto Gualtieri? Dopo la maturità classica, il romano si è laureato in lettere, quindi ha conseguito il dottorato in Scienze Storiche. Cresciuto nella FGCI e poi iscritto al Partito Comunista, dopo la svolta della Bolognina confluisce nel PDS e da sempre viene ritenuto vicino a Massimo D’Alema, quindi all’area dei Giovani Turchi, guidata da Matteo Orfini. Nel 2007 viene eletto all’Assemblea nazionale del Pd, l’anno dopo in Direzione Nazionale.

Nel 2009, arriva l’elezione a Europarlamentare, si iscrive al gruppo S&D ed è molto attivo in questo suo nuovo ruolo. Viene rieletto al Parlamento europeo prima nel 2014 e poi nel 2019. Storico e docente universitario, Roberto Gualtieri nel settembre 2019, dopo la caduta del primo governo Conte, quello a trazione gialloverde, viene nominato Ministro dell’Economia, ruolo che ricopre fino al 13 febbraio 2021.

Non viene riconfermato quindi nella squadra del governo Draghi, mentre il 1 marzo 2020 viene eletto parlamentare, vincendo le suppletive nel collegio Lazio 1-01. Nella primavera del 2021, si candida alle primarie del centrosinistra e le vince diventando il candidato sindaco della sua coalizione a Roma.