Fabio Canino, il dramma che ha cambiato la sua vita

Attore e scrittore amatissimo, Fabio Canino è protagonista di ‘Ballando con le Stelle’: il dramma che ha cambiato la sua vita.

Siede sul divano degli ospiti di Oggi è un altro giorno, il salotto pomeridiano di Raiuno, condotto da Serena Bortone, per raccontare la sua vicenda personale, l’attore e scrittore Fabio Canino. Il protagonista dello spettacolo italiano è in questo periodo impegnato come giudice di Ballando con le Stelle.

(screenshot video)

Ha esordito al cinema in “Fratelli coltelli”, nel 1997, ma sono poche le pellicole alle quali prende parte. Diverso è invece il suo rapporto con il teatro, tanti i suoi spettacoli di successo. Inoltre, è scrittore raffinato e amatissimo, che però preferisce non parlare molto della sua vita privata.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Fabio Canino: “Quando lo dissi a mio padre…”, l’incredibile aneddoto

Qualche tempo fa, in un’intervista televisiva, ha fatto una confidenza su quanto accaduto quando scelse di parlare apertamente ai suoi genitori della propria omosessualità. “I miei pensavano già che avessi rotto la macchina o che avessi fatto qualche altro casino”, ha confidato.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Diana Del Bufalo single: “Ma non mi pesa”, l’attrice rompe il silenzio

Il dramma di Fabio Canino: così la sua vita è cambiata…

(screenshot video)

Quindi ha spiegato che tirarono un sospiro di sollievo, ascoltando il coming out del figlio e capirono immediatamente quanto il ragazzo fosse sincero nei suoi sentimenti. E a proposito di genitori, a gennaio nello studio di Verissimo, Fabio Canino ha confidato quanto sia stato difficile per lui il distacco da loro, quando sono venuti a mancare. “Quando nell’ultimo periodo non stavano bene dovevo alleggerire il clima”, spiega.

Ma in realtà, il clima è davvero molto teso e lui ammette oggi che la morte dei suoi genitori lo ha profondamente cambiato. Nell’intervista rivela: “Ho dovuto fare i conti da solo perché puoi avere anche 200 persone ma sei solo e ho voluto fermarmi e cercare una calma”. I genitori possono essere anche anziani, è la sua riflessione, ma la loro morte ti cambia comunque e crea un vuoto.

Fabio Canino ha quindi evidenziato ancora come sia stato difficile superare quel lutto: “Mi sono reso conto che la vita era cambiata perché io non essendomi fatto una famiglia il mio riferimento era la mia famiglia di origine. Il testimone passava a me e non era semplice.