Brescia nuovo caso di femminicidio: uccisa a martellate sotto casa dall’ex

0
147
A Brescia una donna di 49 anni, Elena Casanova, è stata uccisa a martellate in strada dall’ex fidanzato Ezio Galesi, da cui si era separata da un anno e mezzo.

Nuovo caso di femminicidio, questa volta a Castegnato, in provincia di Brescia, dove il 49enne Ezio Galesi si sarebbe recato in bicicletta sotto il domicilio della sua ex ragazza, Elena Casanova, e l’ha colpita e uccisa. Il killer poi ha avvertito i vicini dell’accaduto e chiesto di chiamare le forze dell’ordine.

POTREBBE INTERESSARTI: Bimba di 5 anni muore sotto una porta di calcio: tragedia in provincia di Roma

Immagine di un auto dei Carabinieri solo a scopo illustrativo.

La donna, anche lei dell’età di 49 anni, è stata uccisa a martellate in strada da Galesi, a Castegnato, un piccolo comune italiano di 8.270 abitanti della provincia di Brescia in Lombardia, il quale è stato arrestato sul posto. La vittima è morta sul colpo a pochi metri dalla sua auto appena parcheggiata. Secondo una prima ricostruzione l’uomo ha allertato i vicino in bresciano dicendo: “Chiamate i carabinieri, l’ho uccisa a martellate”.

POTREBBE INTERESSARTI: Giovina Gioia Mariano, le ricerche dei familiari a 4 anni dalla scomparsa

L’omicida avrebbe aspettato l’ex compagna, trascinandola dall’auto una volta parcheggiata, per poi colpirla ripetutamente con un martello fino a ucciderla. La vittime era un’operaia all’Iveco, società torinese specializzata nella produzione di veicoli industriali e autobus, e madre di una ragazza di 17 anni avuta dal primo matrimonio. La coppia non stava più insieme da un anno. Da inizio anno, la lista dei femminicidi in Italia conta 53 vittime.