Lutto per Claudio Baglioni: “Addio Tonino, sarò sempre grato”

0
272

Claudio Baglioni saluta il caro amico che ha fatto molto per lui così come per tanti altri artisti italiani: il post commosso del cantautore

Su Instagram il doloroso saluto del cantante romano che ricorda l’uomo che ha fatto tanto per la sua carriera, segnandola positivamente.

Claudio Baglioni
Claudio Baglioni (Getty Images)

Se Claudio Baglioni ha “combinato qualcosa di buono” lo deve ad Antonio Coggio, Tonino, come lo chiama nel post che ha scritto su Instagram con il quale commemora la scomparsa dell’amico e compositore. Coggio è scomparso a 82 anni ed è stata la persona che ha visto lungo, credendo in Baglioni quando era solo un giovane 18enne.

Sono tanti gli artisti che Coggio ha scoperto: da Ivano Fossati a Mia Martini passando per Mariella Nava e Luca Barbarossa. Baglioni nel suo post ha scritto che Coggio ha creduto in lui quando aveva 18 anni quando lo accolse nella sua “piccola famiglia e grande amicizia”.

Screen Claudio Baglioni

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> “Quando Pino Daniele cacciò via Lucio Dalla dal palco”, racconta Baglioni

Claudio Baglioni e Coggio, tra i due un fruttuoso sodalizio

Foto Facebook

Compositore, arrangiatore, Coggio ha prodotto alcuni dei più grandi successi di quegli anni. C’è la sua mano in quella che di Baglioni è la sua più famosa canzone, Piccolo grande amore, ma anche altri successi come Con tutto l’amore che posso, Porta Portese, Amore bello, Io me ne andrei, E tu, Sabato pomeriggio, e Poster. Per Patty Pravo ha collaborato in Pazza idea.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Amici, primi segnali di gelosia: cosa è successo tra Carola e Luigi

Nato a Savona nel 1939, dopo gli studi presso il conservatorio Paganini di Genova, nel 1964 entra a far parte della band di Gino Paoli con il quale registra alcuni album. Nel 1966 viene assunto dalla RCA come assistente musicale e lavora anche come tastierista per Domenico Modugno.