Marina Ripa di Meana: la figlia Lucrezia Lante della Rovere, chi è

0
174

La vita privata di Marina Ripa di Meana: la figlia Lucrezia Lante della Rovere, chi è e i rapporti difficili col padre Alessandro.

Puntata speciale quella di oggi 21 ottobre della trasmissione televisione di Raiuno, ‘Oggi è un altro giorno’, per ricordare Marina Ripa di Meana, morta nel 2018 dopo una lunghissima battaglia portata avanti contro il cancro. La donna aveva una figlia, Lucrezia Lante della Rovere, nata dal matrimonio col duca Alessandro Lante della Rovere.

(screenshot video)

Classe 1966, nata a Roma, gli esordi nel mondo dello spettacolo della figlia di Marina Ripa di Meana risalgono addirittura al 1981, quando a 15 anni entra nel mondo della moda. La donna ha un “fratello”, ovvero Andrea Cardella, figlio adottivo della madre e di Carlo Ripa di Meana, con cui non c’è un buonissimo rapporto.

LEGGI ANCHE –> Andrea Cardella: parla con la madre Marina Ripa di Meana

“Non vendere i gioielli di nostra madre, i ricordi di una vita”, era stato l’appello di Andrea Cardella alla sorellastra qualche tempo fa. Lucrezia Lante della Rovere aveva messo all’asta infatti i gioielli della madre. Scelta che Andrea ha contestato: “Con questa asta Lucrezia, a mio avviso, ha voluto prendere le distanze dalla madre, togliere di mezzo tutto quello che le ricorda Marina”.

LEGGI ANCHE –> Patrizia De Blanck e il flirt con Califano: “A letto ci sapeva fare”

Cosa sapere su Lucrezia Lante della Rovere: ecco chi è l’attrice

La figlia di Marina Ripa di Meana ha due figlie gemelle, Ludovica e Vittoria, nate nel 1988 e figlie di Giovanni Malagò, oggi presidente del Coni. Ha avuto quindi altre relazioni importanti, come quella con Luca Barbareschi oppure quella con il compianto giornalista de Il Fatto Quotidiano, Emiliano Liuzzi. Inoltre, è stata la compagna del regista Gianpaolo Tescari, per il quale ha anche recitato.

A proposito di cinema, Lucrezia Lante della Rovere ha esordito a metà anni Ottanta in Speriamo che sia femmina, regia di Mario Monicelli. Quindi ha recitato tra gli altri per Pupi Avati, Carlo Vanzina, Pino Quartullo, Vincenzo Salemme e Carlo Verdone. In tv, ha recitato in decine di fiction, l’ultima delle quali è Bella da morire, per la regia di Andrea Molaioli. Tante le sue apparizioni teatrali, dove anche di recente è stata diretta da Luca Barbareschi.

Tempo fa, la donna ha parlato anche del difficile rapporto col padre Alessandro: “L’uomo del quale ho avuto più paura nella mia vita”, lo ha definito l’attrice in un’intervista a un settimanale, spiegando che l’uomo aveva problemi di alcol e maltrattava la madre. Queste le sue parole: “Anche se ero bambina, ricordo molto bene i modi violenti che mio padre usava con lei”.