Massimiliano Gallo, insulti e minacce: ecco cosa è successo

0
224

Un particolare della vita di Massimiliano Gallo, insulti e minacce: ecco cosa è successo al popolare attore napoletano.

Una parola fuori posto pubblicata come commento a un post su Instagram di un popolare calciatore e scoppia la bufera: il protagonista di questa vicenda è il popolare attore napoletano Massimiliano Gallo. Questi è davvero molto presente in queste settimane in televisione, protagonista di diverse fiction Rai.

In un’intervista, Massimiliano Gallo ha infatti parlato del suo essere un tifoso sfegatato del Napoli e di come questo suo essere tifoso sia in realtà “una malattia dalla quale vorrei disintossicarmi, ma mi rendo conto che è impossibile”. Una malattia che gli sarebbe costato davvero tanto, spiega scherzando. Ma cosa è successo?

LEGGI ANCHE –> Massimiliano Gallo, “una malattia, non ne esco”: l’attore lo confessa

Napoletano doc, figlio d’arte – suo padre è il grande Nunzio Gallo – il popolare attore Massimiliano Gallo, di certo uno che non le manda a dire, viene da una famiglia di artisti. Nel cast del film È stata la mano di Dio, che rappresenterà l’Italia nella corsa agli Oscar, di recente ha recitato nella serie I bastardi di Pizzofalcone e da stasera nella seconda stagione di Imma Tataranni.

LEGGI ANCHE –> Massimiliano Gallo, una moglie bellissima: ecco Shalana Santana

Perché Massimiliano Gallo ha subito minacce? Ecco cosa aveva fatto

(screenshot video)

Sua madre Bianca Maria Varriale era una talentuosa e promettente attrice alla scuola di Eduardo De Filippo, suo fratello maggiore Gianfranco è uno dei maggiori esponenti di quel modo di fare teatro, anche suo nipote Gianluca – figlio di sua sorella Loredana -è un bravissimo attore. Insomma, davvero una famiglia tutta ‘casa e teatro’ la loro, con Massimiliano Gallo che non cela assolutamente la sua essenza partenopea.

Essenza partenopea e tifo per il Napoli che qualche tempo fa gli hanno procurato qualche problema, come egli stesso ha voluto spiegare nell’intervista di cui sopra. Tutto nasce da un commento che ha fatto dopo una rocambolesca vittoria della Juventus contro l’Inter. Lui legge l’analisi di Gigi Buffon, che definisce quella vittoria meritata.

Così, non rendendosi conto di star scrivendo proprio sulla bacheca del portiere ex nazionale, si lascia andare a un laconico “Ladroni” che fa esplodere il putiferio. Massimiliano Gallo ha affermato di aver ricevuto minacce di ogni genere da parte dei tifosi della Juventus, i quali tra l’altro gli hanno chiesto di chiedere scusa al loro portiere per quanto affermato. Lui non si scusa e le minacce vanno avanti per mesi.