Meta e Matrix, il profilo Twitter del nuovo film provoca Zuckerberg

Meta e Matrix, il profilo Twitter della pellicola in uscita il 1° Gennaio 2022 ha ironizzato sulla cambio di rotta da parte di Facebook.

 

Il CEO Mark Zuckerberg ha dichiarato una nuova era per Facebook, e sul profilo Twitter della nuova produzione fantascientifica è stato pubblicato un poster ufficiale che ironizza sul cambio di rotta del social network.

Meta e Matrix, il profilo Twitter ufficiale del quarto capitolo ha ironizzato su Zuckerberg (Twitter)
Meta e Matrix, il profilo Twitter ufficiale del quarto capitolo ha ironizzato su Zuckerberg (Twitter)

L’account Twitter ufficiale del quarto capitolo della saga, Matrix: Resurrections, ha ironizzato sul cambio di rotta di Facebook, dopo l’annuncio fatto dal CEO Mark Zuckerberg, il social network è pronto a cambiare il suo nome in Meta per poi specializzarsi in mondi virtuali.

L’obiettivo di Meta è quello di creare un “metaverso” questo termine fu creato nel 1992 da Neal Stephenson, il quale lo utilizzò per la prima volta in uno dei suoi libri cyberpunk “Snow Crash”.

Il metaverso viene inteso come una realtà virtuale condivisa su Internet, gli utenti entreranno nei loro “avatar” come in un videogame, ci sarà un mondo parallelo ad aspettarli e si potranno consolidare relazioni sociali ed economiche.

Questo sembra essere un mondo molti simile a quello della saga che vede protagonista Keanu Reeves, proprio per questo motivo il profilo ufficiale del quarto capitolo, ha ironizzato sulla scelta di Zuckerberg.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Facebook, nuove pesanti accuse: comportamenti gravi sugli utenti

Meta e Matrix, il poster è stato cambiato leggermente dal profilo Twitter della saga cinematografica

Nel poster pubblicato su Twitter, la produzione ha inserito le celebri pillole rosse e blu, invece del canonico slogan “La scelta è tua”, è stata aggiunta la frase “Ora, basato su eventi reali”, viene anche menzionato l’hashtag #Meta.

In questo modo la produzione del quarto capitolo Resurrections ha idealizzato in un mondo molto simile a quello illustrato nella pellicola di fantascienza, le parole di Mark Zuckerberg sembrano portare tutti verso la direzione del metaverso.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Facebook, accuse da una nuova talpa: “noi stampiamo soldi”

Nel frattempo il popolo del web si trova diviso in due, da una parte ci sono i fan entusiasti, i quali non vedono l’ora di sperimentare questa nuova “realtà virtuale”, mentre dall’altra parte ci sono gli scettici, i quali pensano fermamente che questa sia l’ennesima manovra fallimentare per riuscire a rilanciare il social network ormai in disuso da qualche anno a questa parte.