Alec Baldwin, l’addetta al controllo delle armi ha parlato

0
87

Alec Baldwin, le dichiarazioni della responsabile addetta alle armi sono state scritte nero su bianco dai suoi legali.

 

La donna addetta al controllo delle armi sul set del film Rust ormai cancellato, ha rilasciato le sue prime dichiarazioni dopo l’incidente che ha portato alla inesorabile morte di Halyna Hutchins.

Alec Baldwin, l'addetta alle armi sul set ha fatto le sue prime dichiarazioni (Foto dal web)
Alec Baldwin, l’addetta alle armi sul set ha fatto le sue prime dichiarazioni (Foto dal web)

La responsabile delle armi è Hannah Gutierrez Reed, la donna si è occupata della sicurezza delle armi sul set della pellicola, nella giornata odierna ha rilasciato la sua prima dichiarazione dopo la tragedia.

Il tutto è stato fatto tramite i suoi legali, ha parlato dell’incidente che ha portato alla morte di Halyna Hutchins, nella sua lettera, la responsabile ha dichiarato prima di tutto la sua vicinanza alla famiglia della vittima.

Subito dopo ha dichiarato di non conoscere la provenienza delle pallottole che sono state inserite nell’arma impugnata dall’attore. Nella sua lettera la donna ha dichiarato di esser stata obbligata dai suoi superiori a coprire due mansioni diverse, non è stata messa in condizioni di seguire nessuna delle due mansioni nel migliore dei modi.

La lettera scritta con l’aiuto dei suoi legali, ha messo in evidenza i reali problemi che l’addetta alle armi ha dovuto affrontare sul set della pellicola.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Alec Baldwin spara sul set del film Rust: vittime e feritiAlec Baldwin, l’addetta alle armi non conosce la provenienza delle pallottole caricate nell’arma

La nota della donna descrive che ha insistito più volte per avere il tempo di effettuare al meglio l’addestramento degli attori e degli stuntman, in modo da far girare tutto nel verso giusto, ma i suoi superiori le avevano assegnato anche la manutenzione delle armi da fuoco.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Alec Baldwin, le indagini hanno portato degli sviluppi inaspettati

Secondo la sua dichiarazione non le è stato concesso il tempo necessario per svolgere entrambe le mansioni, intanto le autorità stanno andando avanti con le indagini e credono fermamente che il proiettile estratto dalla spalla del regista Joel Souza, sia lo stesso che ha ucciso Halyna Hutchins.

Attualmente la pallottola è stata aggiunta nelle prove raccolte sul set, l’ufficio dello sceriffo di Santa Fe, sta eseguendo le ultime indagini del caso prima di formare delle accuse mirate ai diretti interessati.