La scelta di Maria: cosa sapere sulla docufiction del 4 novembre su Rai1

La scelta di Maria: la storia del Milite Ignoto con le tappe che hanno portato alla costruzione di uno dei simboli della storia italiana

Questa mattina all’Altare della Patria si è tenuta l’annuale celebrazione per la Festa dell’Unità nazionale e delle Forze Armate del 4 novembre. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha deposto una corona sulla tomba del Milite Ignoto.

 La scelta di Maria
Docufiction La scelta di Maria (foto Ufficio stampa Rai)

Più degli altri anni la ricorrenza di oggi ha un significato particolare perché cade il centenario della sepoltura del Milite a Roma. Nel 1921, dopo un lungo viaggio in treno da Aquileia, in Friuli (dove ieri è stato Mattarella), giunse nella capitale il corpo di uno dei caduti della Prima Guerra mondiale. Questa sera la Rai racconterà tutta la vicenda con la docufiction La scelta di Maria.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Festa Forze armate, perché si festeggia il 4 novembre

La scelta di Maria, chi sono gli attori

Il 28 ottobre 1928 presso la basilia di Aquileia si tennero le celebrazioni per undici ignoti soldati caduti durante il conflitto terminato tre anni prima e che proprio in quei territori, al confine con l’Impero Austro-Ungarico, ci fu uno dei fronti di combattimento.

Foto Facebook

Quel giorno bisognava scere una salma da seppellire a Roma all’Altare della Patria come simbolo di tutti i caduti. Maria Bergamas, madre di Antonio, giovane tenente che non fu mai ritrovato, scelse quale corpo tumulare nella capitale. Lo fece a nome di tutte le mamme che non hanno più riabbracciato i figli: nacque in quel momento il Milite Ignoto.

La docufiction in onda su RaiUno ha come protagonista nei panni di Maria Sonia Bergamasco, Cesare Bocci è il Ministro della Guerra Luigi Gasparotto mentre Alessio Vassallo interpreta il tenente Augusto Tognasso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Lo scivolone antisemita de La Feltrinelli: ecco cos’è successo

L’evento televisivo ha il fine di ricostruire l’aspetto sociale, umano e politico dell’epoca che ha portato alla nascita del Milite Ignoto con una serie di interviste ricostruite.