“Ha bestemmiato”, il pubblico del GF Vip chiede la squalifica

Un concorrente del Grande Fratello Vip è a serio rischio di eliminazione. Qualcuno, infatti, all’interno della casa, avrebbe pronunciato una bestemmia. La cosa è accaduta sabato sera, durante il red party… Stasera, quindi, Alfonso Signorini potrebbe annunciare l’espulsione del concorrente, causa bestemmia. Ma chi è stato?

L’eliminazione potrebbe colpire Nicola Pisu. A segnalare l’incresciosa esternazione, giudicabile come bestemmia, è stato il pubblico della trasmissione di Canale 5. Secondo molti utenti, infatti, Pisu avrebbe imprecato… anche se in modo involontario. Cioè, quella brutta frase dovrebbe essergli sfuggita in un momento di scarsa lucidità.

Quando è stata pronunciata la bestemmia?

Pisu
La bestemmia di Pisu al GF VIP – ck12

I concorrenti erano in casa, per celebrare il red party. Anche Pisu ha voluto partecipare alla festa, pure se limitato da un forte dolore al piede. Il giovane, infatti, è stato vittima nei giorni scorsi di una caduta che lo ha infortunato al coccige. E sarebbe stato proprio il dolore a spingerlo a pronunciare quella bestemmia…

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Nicola Pisu e Miriana Trevisan: aria di crisi, le ultime dalla casa del GF Vip

Nicola Pisu, come sapete, è il figlio di Patrizia Mirigliani e nipote dello storico patron di Miss Italia, Enzo Mirigliani. Nato a Trento, è diventato suo malgrado famoso intorno al 2020, quando la madre rese noto di averlo denunciato per salvarlo dalla tossicodipendenza.

Finora, in casa, ha dimostrato un carattere passionale, più o meno vivace. Ma non si era mai segnalato per particolari esternazioni scostumate. Eppure il video che circola sul web pare inchiodarlo! Avrebbe proprio detto: “Mannaggia la Ma…sca!“, ossia espresso un eufemismo caratteristico del Centro e del Sud Italia da utilizzare in esclamazioni blasfeme e che già altri hanno pagato con la squalifica.

La bestemmia di Pisu, conscia o tic verbale?

Nicola Pisu con Miriana (captured) – ck12

Pisu è solito lasciarsi andare a esclamazioni gergali in dialetto. E sappiamo bene che la parlata regionale è spesso impreziosita da imprecazioni e battute ingiuriose, anche contro la religione, espresse perlopiù a cuor leggero.

In più, il dolore al piede avrebbe potuto motivare nel ragazzo uno sfogo verbale incontrollato. Su cui l’educazione e il dover essere non sono riusciti a porre una censura adeguata.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Nicola Pisu, il passato del giovane: denunciato dalla madre per droga

Per questo, la sua caduta (verbale, questa volta) potrebbe dipendere soprattutto da un automatismo linguistico. Non ci sarebbe stata, insomma, intenzione di offendere o reale dispregio nei confronti della divinità chiamata in causa…

Ma come al solito sarà il giudice supremo, ossia Signorini, a decidere della sorte del concorrente… Scopriremo stasera se sarà perdono o condanna.