I Maneskin attaccanti dai Cugini di Campagna: “Basta”

I Maneskin si sono esibiti negli Stati Uniti e la storica band italiana non ha gradito un dettaglio che non è sfuggito

Il giorno del grande evento c’è stato: i Maneskin hanno aperto il concerto dei Rolling Stones e non sono mancante le polemiche dall’Italia.

Maneskin
(screenshot video)

Sul palco dell’Allegiant Stadium la band vincitrice dell’ultima edizione del Festival di Sanremo ha presentato un look per l’occasione: abiti a stelle e strisce in onore degli Stati Uniti e di Las Vegas dove si è tenuto il concerto che hanno avuto l’onore di aprire.

Ma ai Cugini di Campagna quanto visto non è piaciuto affatto e forse nessuno avrebbe immaginato che a scatenare la polemica sarebbe stata lo storico gruppo italiano.

L’accusa è di plagio, non di canzoni, ma di look: “I Maneskin si sono esibiti negli USA, prima dei Rolling Stones, imitando, nel vestire I cugini di campagna. Basta copiare i nostri abiti”, si legge sulla pagina ufficiale Facebook.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> I Maneskin al Tonight Show with Jimmy Fallon: prossimi concerti negli USA

Maneskin vs Cugini di Campagna, l’invito precedente all’evento

Lo sfogo è stato fatto mettendo a confronto la foto Damiano David sul palco americono e quella di Nick Luciani. Una polemica che potrebbe comtromettere i buoni rapporti che i gruppi stavano instaurando. Di recente, infatti, la storica band che ha conosciuto il successo a partire dagli anni ’70, ha realizzato una cover di Zitti e buoni, il successo sanremese che ha aperto le porte al popolarità internazionale dei Maneskin.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Fedez e J-Ax vittime di una fake news, ma il pm chiede l’archiviazione

I Cugini avevano anche ai giovani romani di cantare invece Anima Mia, il brano più conosciuto di tutta la loro lunga e carriera. “Fate qualcosa di meglio”, avevano esortato. Ora questo piccolo ‘incidente diplomatico’ comrpmetterà i rapporti tra le band?