Checco Zalone, l’attrice morta: “Come una mamma…”

Un grave lutto ha colpito il cast di Quo Vado, il popolarissimo e amatissimo film del 2016 di Checco Zalone. E’ morta una delle protagoniste principali

Lo scorso 26 ottobre è arrivata la morte, per le complicazioni insorte da un malore che l’aveva colpita in estate, Ludovica Modugno. Nel film interpretava Caterina la mamma di Checco.

Morte Ludovica Modugno

E’ morta lo scorso 26 ottobre nella sua casa di Roma Ludovica Modugno attrice, doppiatrice e direttrice del doppiaggio in tantissimi film di grande successo.

La Modugno, 72 anni lo scorso 12 gennaio, era sorella dell’attore Paolo Modugno e vedova, dal 2015, di Gigi Angelillo, il noto interprete di Romanzo Criminale, de L’Amico di Famiglia e “Lo Zio” di Checco Zalone nel suo primo grande succcesso, Cado dalla Nubi.

Ludovica Modugno aveva iniziato la carriera artistica da giovanissima, addirittura da bambina, quando nel 1953 esordisce nel romanzo sceneggiato della EIAR Il dottor Antonio.

—>>> Leggi anche: Checco Zalone, lutto attore: aveva recitato in Quo Vado e Cado dalle nubi

Nel 1955 il primo grande successo che corrisponde con l’esordio nel doppiaggio. E’ lei a prestare la voce a Pablito Calvo nel commovente film spagnolo Marcellino Pane e Vino.

Imboccata la strada del doppiaggio non la abbandona più mentre, in parallelo affina la tecnica di attrice, partecipando ad alcuni degli sceneggiati televisivi di maggior successo degli Anni Sessanta da Cime tempestose a Romanzo di un maestro passando per La Pisana

La morte di Ludovica Modugno

A metà anni Settanta apre con vigore l’esperienza teatrale recitando in spettacoli di prosa di grandissimo successo come Romeo e Giulietta per la regia di Franco Zeffirelli, Le baruffe chiozzotte guidate da Giorgio Strehler e La segretaria condotta da Luciano Salce.

Nel 1978 fonda con il marito Gigi Angelillo La compagnia dell’Albero una delle compagnie teatrali più importanti e più di avanguardia del panorama italiano. Numerosi i Biglietti d’oro vinti dal sodalizio.

—>>> Ti potrebbe interessare anche: Checco Zalone: perché ha scelto quel nome d’arte?

Il teatro, in parallelo al doppiaggio, è stata tra le altre la voce italiana di Glenn Close, Cher e Whoopi Goldberg   è sempre stato il suo grande Amore e l’arte che le ha regalato più soddisfazioni. Basti pensare che nel 2008 riceve dall’Associazione Nazionale Critici di Teatro il premio come migliore attrice teatrale italiana.

Nel frattempo si accorge di lei il cinema. Dopo alcune esperienze nei primi Anni Settanta nel 1990 partecipa a Io Volevo i Pantaloni tratto dal best seller di Lara Cardella. Arrivano poi ruoli importanti in Camerieri, L’Ultimo Capodanno e Il Grande Sogno. Fino al sodalizio con Checco Zalone con il quale partecipa a Cado dalle Nubi e Quo Vado. Quest’ultimo film viene trasmesso stasera su Canale 5, in omaggio all’attrice scomparsa.

L’ultimo impegno nel 2019 nel film di Antonio Padovan Il Grande Passo. Poi la malattia e la morte.