Il tweet di Elon Musk ha fatto perdere a Tesla 200 miliardi di valore

0
106

Un tweet di Elon Musk ha scompigliato le azioni di Tesla. Il giorno prima, il fratello Kimbal Musk aveva venduto 109 milioni di dollari in azioni Tesla.

(Photo by Joe Raedle/Getty Images)

Elon Musk non è nuovo a certe uscite, come quella del tweet che ha causato una perdita considerevole di valore da parte di Tesla. Nel suo tweet, Musk aveva invitato gli utenti a votare o meno, se il padron di Tesla avrebbe dovuto vendere il 10% delle proprie azioni dell’azienda.

Come spiega il Corriere della Sera, l’azione di vendita azzardata da parte di Musk, ha fatto passare il valore delle azioni da da 1.173 a 1.023 dollari, questo in una seduta, che risale a martedì. Proprio da Wall Street, il titolo di Tesla ha perso il 16% del valore, una cifra di ben 200 miliardi. La notizia dell’imminente vendita ha naturalmente spinto gli investitori, a vendere le loro azioni ed evitare una perdita in termini di valore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Elon Musk, addio ai Bitcoin: non si potrà acquistare la Tesla

Ma non è finita qui: anche Kimbal Musk, fratello di Elon e membro del CdA di Tesla aveva venduto le proprie azioni proprio poco prima dell’annuncio del fratello, a un prezzo medio di 1.229,91 dollari per azione, attraverso la JPMorgan. Come spiega il Sole 24 Ore, si tratta del 15% circa delle azioni di Kimbal. 

Anche Musk ha perso la sua fetta personale di patrimonio, “impoverendosi” di 50 miliardi, perdendo così una consistente fetta sul patrimonio di 300 miliardi – solo per le conseguenze del tweet lanciato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Elon Musk annuncia il lancio di un robot umanoide

Poco tempo fa, proprio il presidente Biden aveva proposto di tassare le azioni dei uomini e delle donne più ricche del paese, tassandoli così alla radice. Basti pensare, come spiega il Bloomberg, che Musk possiede 174 miliardi, tutti in azioni di Tesla, più della meta del suo patrimonio. Stesso discorso per Bezos, come spiega SkyTG24, che detiene il 90% del proprio patrimonio in azioni su Amazon. I ricchi paperoni distribuiscono i propri averi in azioni, proprio per pagare meno tasse, assenti, fino alla vendita dell’azione.