Jaime Lorente, Denver della Casa di Carta è diventato papà

0
105

Jaime Lorente, l’attore de La Casa di Carta ha avuto una bambina: in Spagna è partito il gossip per scoprire chi è la compagna

L’attore solitamente non pubblica sui social faccende personali ma contenuti che riguardano solo il lavoro. Questa volta ha fatto un’eccezione annunciado la nascita della bambina.

Jaime Lorente
Jaime Lorente, Denver de La Casa di Carta (foto Instagram)

Si tratta del primo figlio per Jaime Lorente, il Denver de La Casa di Carta, uno degli attori che grazie al grande successo della serie spagnola ha avuto notorietà che gli ha consentito di lavorare molto in questi anni.

Per citare solo un’altra serie di successo, firmata sempre Netflix, l’attore ha avuto un ruolo anche in Élite. Ma dal 2017 nome e volto sono legati al personaggio di Denver, uno dei rapinatori della serie.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Jannie du Plessis, il dramma della star del rugby: addio al figlio

Jaime Lorente de La Casa di Carta, chi è la compagna e come si chiama la figlia

Il giovane ha un account Instagram che usa prevalentemente per lavoro, condividendo i progetti ai quali partecipa per informare i fan.

Jaime Lorente, Instagram

Martedì 16 novembre ha però pubblicato una foto molto personale. Nella foto ‘Denver’ abbraccia la neonata, rannicchiata tra le sue braccia. “Sarai una donna libera”, è la didascalia che sembra più una promessa Tanti i commenti di auguri.

Per molti è stato naturale chiedersi chi è la compagna dell’attore e il gossip è impazzito. Una risposta l’ha provata a dare la rivista spagnola Hola!: si tratterebbe di una delle tante costumiste della Casa di Carta. I due si sarebbero conosciuti proprio sul set.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Il rapper Young Dolph ucciso a 36 anni durante una sparatoria a Memphis

La serie, insomma, ha portato all’attore tanta fortuna, dal lavoro all’amore, fino a creare una famiglia. Altra domanda che tanti si pongono è il nome della bambina. Sempre secondo la rivista sarebbe Amaia che ha un significato preciso: infinito e perfezione.