Leader no-vax Lorenzo Damiano ricoverato in terapia sub-intensiva

0
74

Lorenzo Damiano è il no-vax veneto ricoverato ricoverato a Vittorio Veneto: si sarebbe contagiato a un pellegrinaggio religioso

Lorenzo Damiano, membro del movimento Norimberga 2 e candidato sindaco all’ultima tornata elettorale a Coneglio, nel trevigiano, è in terapia sub-intensiva.

Lorenzo Damiano (screen YouTube)

Il contagio sarebbe avvenuto durante un pellegrinaggio a Medjugorje fatto nei primi giorni di novembre. Ora il leader del movimento si trova presso l’ospedale di Vittorio Veneto.

Sulla scia dei movimenti contrari alle vaccinazioni, aveva espresso posizioni sulla libertà di scelta, contro l’obbligo vaccinale e l’utilizzo del Green pass. Damiano ha parlato del Covid come di un complotto e il nome del movimento nasce dall’auspicio che possa esserci un processo contro chi avrebbe architettato la pandemia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Fabio Basile, il grave lutto: morto il fratello Mike, motivo tremendo

Ora, purtroppo, è lui che si trova a dover fronteggiare l’emergenza diventata sempre più grave tanto che le terapie domiciliari non sono state sufficianti ed è stato necessario il trasferimento in ospedale per essere aiutato nella respirazione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Morto Ennio Doris, fondatore di Banca Mediolanum: aveva 81 anni

Lorenzo Damiano ricoverato: invocava lo Spirto Santo contro l’Ordine mondiale

I medici vogliono impedire che sia trasferito in terapia intensiva. A fine di agosto aveva partecipato da protagonista alla manifestazione che si era tenuta a Treviso in piazza dei Signori, una delle tante contro le decisioni assunte dal governo in materia sanitaria.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Gallipoli, ricoverato per mal di pancia muore: tre medici adesso nei guai

In quell’occasione aveva invocato “la presenza dello Spirito Santo e di Gesù contro il nuovo ordine mondiale“. Aveva inoltre invitato la chesa cattolica a non diffondere e pubblicizzare le misure anticovid.