Mara Venier non ci sta: “Vergognoso mi si accusi di molestie”

Mara Venier stavolta si è proprio arrabbiata e ha voluto alzare la voce contro chi l’ha accusata di molestie sessuali. Ripercorriamo i fatti. Nell’ultima puntata di Domenica In, la Venier si era lasciata andare a uno schiaffetto sul sedere del modello Alvise Rigo (concorrente a Ballando con le Stelle), il tutto durante un divertito siparietto. Ma qualcuno ha paragonato quel suo gesto a quanto accaduto su Toscana Tv, con la giornalista Greta Beccaglia molestata in diretta da un tifoso…

Mara Venier come il tifoso molestatore denunciato dalla giornalista sportiva? Ecco il paragone espresso più volte nelle ultime ore sui social e anche da qualche firma giornalistica. Ma la cosa non è proprio andata giù a Mara Venier che, insieme al suo avvocato, ha deciso di prendere provvedimenti legali e querelare. Con una nota stampa inviata all’Adnkronos la presentatrice settantunenne ha fatto sapere di essere indignata.

Mara Venier contro chi la chiama molestatrice

Mara Venier (screenshot video)

“Vergognoso accostare il gesto goliardico fatto con simpatia e affetto in assoluta buona fede nei confronti di Alvise, mio concittadino veneziano, all’atto di molestia nei confronti della giornalista sportiva di Toscana Tv“, ecco che cosa ha scritto la Venier.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Mara Venier cade a Domenica In: cosa fa per lei Christian De Sica

Ma non finisce qui. La conduttrice rincara la dose, spiegando che, prima di scrivere cose del genere, i giornalisti avrebbero dovuto riflettere sul contesto e le accuse. “Non accetto di essere accostata alle molestie sessuali. Non mi va bene e sto valutando col mio avvocato un’azione legale”.

Il gesto di Mara; bottarella sul sedere e molestie sessuali, dov’è il confine?

Screenshot Mara Venier
Screenshot Mara Venier

“Le molestie sessuali sono una cosa. Una bottarella al sedere fatta ridendo è un’altra cosa”, ha insistito Mara. E, intanto, anche Alvise Rigo ha voluto dire la sua, scagionando la presentatrice di Domenica In. Il concorrente di Ballando ha affermato di non essersi mai sentito molestato.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Giornalista molestata in diretta, parla il conduttore: “Chiedo scusa”

Mara è una zia per me“, ha detto Alvise. “Il nostro era un gioco. Non è assolutamente accostabile una cosa così grave come quella accaduta alla giornalista sportiva Beccaglia a una cosa così simpatica e goliardica come quella fra Mara e me”.

La polemica finisce qui? Spesso chi guarda troppo alle forme perde inesorabilmente di vista la sostanza. Nelle molestie conta il gesto in sé, è vero, ma anche il sentimento della vittima. E Alvise, con il suo intervento, ha spiegato tutto.

Il tocco della Venier sul lato b di Alvise (captured)