Oggi è il giorno del super green pass: le nuove regole

Dal 6 dicembre al 15 gennaio rimarranno in vigore le nuove normative per il contenimento del nuovo coronavirus. Al centro il super green pass: le nuove regole per bar, ristoranti e luoghi di intrattenimento. 

(Photo by Stefano Guidi/Getty Images)

Da oggi partono le nuove misure restrittive dettate dall’emergenza pandemica. I vaccinati o i guariti dalla Covid-19 potranno andare ancora al ristorante, entrare negli stadi, in cinema e teatri e negli altri luoghi di intrattenimento.

Per possedere il nuovo super green pass basterà essere vaccinati o guariti e non sarà necessario riscaricare la certificazione verde. Pertanto il QR code rimarrà uguale a quello di prima, con una piccola differenza: difatti la certificazione avrà una validità di 9 mesi e non di 12. 

Per quanto riguarda i controlli invece l’app “Verifica C19”, per verificare i green pass è stata aggiornata. Le restrizioni interesseranno per la stragrande maggioranza i non vaccinati, ben oltre 6 milioni di italiani, a cui sarà vietato di entrare all’interno della maggior parte dei luoghi di intrattenimento al chiuso. Anche per salire sui mezzi pubblici, inclusi quelli regionali, i non vaccinati dovranno almeno esibire il green pass acquisito grazia ad un tampone.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, va a fare il vaccino con un braccio finto: no vax denunciato

Il tampone sarà sufficiente anche per entrare nei luoghi di lavoro, nelle palestre e per pernottare nelle strutture alberghiere. Per le altre attività sarà però necessario esibire il super green pass: questo vale anche per i ristoranti al chiuso, cinema e teatri.

La misura parte oggi e durerà fino al 15 gennaio, salvo proroghe. Oltre alle strutture alberghiere, il super green pass interesserà anche i trasporti, sia regionali che interregionali, diversamente dalla passata misura e anche gli spogliatogli dei centri sportivi. Per accedere a tutte queste attività la certificazione rafforzata sarà necessaria anche in zona bianca. Per quanto riguarda le cerimonie, come i matrimoni, basterà esibire il semplice green pass. Diverso è invece il discorso per compleanni e feste di laurea.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Nuovo vaccino Covid: la fascia 5-11 anni potrà vaccinarsi con dose ridotta

Dalla zona arancione invece, saranno solo i possessori del Green pass rafforzato a poter partecipare agli eventi e ad accedere all’interno dei luoghi di intrattenimento. I controlli sono stati rafforzati dall’esecutivo, anche sui mezzi di trasporto. A Svolgere le attività di controllo, oltre alla polizia locale, sarà la Guardia di Finanza, insieme alla polizia e ai carabinieri.

Nelle zone bianche non ci sarà l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto, tranne in alcune regioni o città dove presidenti e sindaci disporranno l’obbligo anche all’aperto. Rimare invece obbligatoria anche all’aperto nelle zone diverse da quella bianca. Per spostarsi da una regione ad un altra, in caso di zona arancione, chi non possiede il green pass potrà farlo solo per comprovate esigenze.