Attentato suicida in scuola ortodossa, feriti sette studenti

Attentato suicida in scuola ortodossa, l’autore del gesto è un ex studente di 18 anni: il bilancio dell’esplosione

Sangue e terrore in un convento ortodosso a Serpukhov, a cento chilometri a Sud di Mosca. Un ex studente dell’istituto Vvedenskij Vladychnij, un giovane di 18 anni che ha conseguito il diploma, ha fatto irruzione e si è fatto esplodere con un ordigno rudimentale. Lo ha riferito il ministero con una nota.

Attentato in scuola ortodossa in Russia
Attentato in scuola ortodossa in Russia (foto Twitter)

In tutto sono sette i ragazzini rimasti feriti e uno è stato ricoverato per lesioni agli arti. Non sarebbero gravi le condizioni degli altri che sarebbe fuori pericolo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Esplosione Ravanusa, sale il numero dei morti: trovati altri corpi

Attentato suicida in scuola ortodossa, il bilancio potrebbe aggravarsi

Si susseguono in queste ore le note delle agenzie di stampa e delle forze dell’ordine. “Le informazioni su altri feriti e altri dettagli dell’incidente sono in fase di chiarimento“. Potrebbe quindi aggravarsi il bilancio della tragedia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Addio ad Anne Rice, l’autrice del bestseller Intervista col vampiro

Appena è stata avvertita l’esplosione, sul posto sono giunte varie aubulanze e il personale docente è stato evacuato così come i collaboratori.