Alex Zanardi lascia l’ospedale: l’ex pilota torna a casa

Alex Zanardi passerà le festvità natalizie con i familieri: una splendida notizia data dal presidente del Comitato Paralimpico Luca Pancalli

Alex Zanardi e i suoi familiari passeranno un sereno Natale tutti insieme. Un anno e mezzo dopo il drammatico incidente in handbike, l’ex pilota di Formula 1 e campione paralimpico ha lasciato l’ospedale.

alex zanardi
Bryn Lennon/Getty Images

La notizia è stata data da Luca Pancalli, presidente del Comitato Paralimpico, in apertura della cerimonia di consegna dei Collari d’Oro, evento in svolgimento all’Auditorium Parco della Musica a Roma.

Immediate e felici le reazioni delle maggiori personalità delle istituzioni sportive e dei tantissimi tifosi e ammiratori che in questi lunghi mesi tramite il web non hanno mai fatto mancare il sostegno all’atleta 55enne che potrà continuare parte della riabilitazione da casa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Alex Zanardi, la sentenza del gip sul camionista dell’incidente

Alex Zanardi, quel drammtico incidente del giugno 2020

(screenshot video)

Il presidente del Coni Giovanni Malagò ha commentato la notizia dicendo che è “meravigliosa, è la forza dello sport”. La bella notizia è stata rilanciata e commentata anche dalla moglie di Zanardi: “C’è un calore eccezionale attorno ad Alex e per questo abbiamo ritenuto giusto condividere questa bella notizia”, sono le parole che si leggono sul sito della Bmw di cui Zanardi è brand ambassador.

“Al tempo stesso chiediamo di rispettare la nostra privacy”, ha aggiunto. La donna ha spiegato che l’uscita dall’ospedale è avvenuta qualche giorno fa e che le “battute d’arrestoci sono” perché il percorso di recupero è molto lungo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Green Pass e tamponi, il Governo Draghi prepara la svolta: ecco come

L’incidente di Zanardi avvenne il 19 giugno 2020, durante una staffetta di beneficenza in handbike sulla Statale 146 a Pienza, in Toscana, quando si schiantò contro un camion. Fu sottoposto a vari interventi e ll primo fu neurochirurgico e maxillo-facciale al policlinico le Scotte di Siena.