Jason Piccioni, dalle colonne sonore del padre ad Alberto Sordi: ecco la sua carriera

Jason Piccioni è uno dei maggiori ed apprezzati compositori italiani, figlio del grande Piero e dell’attrice Gloria Paul

In passato l’artista ha tentato la carriera come attore ma poi l’amore per la musica ne ha segnato la strada con nettezza

Jason Piccioni

Jason Piccioni è uno dei compositori più apprezzati dell’attuale panorama italiano. Nelle sue vene del resto scorre il sangue di Piero, il padre, famoso per aver dato vita ad alcune delle colonne sonore più importanti della storia del cinema italiano.

—>>> Leggi anche: Nino Manfredi, dalla lite con Sordi alla musica: cinque curiosità sull’attore

Solo per citare le principali ricordiamo quella dello sceneggiato RAI Anna Karenina, il Caso Mattei con l’immenso Gian Maria Volontè, Io la conoscevo bene con Stefania Sandrelli, Polvere di Stelle con Alberto Sordi e Monica Vitti ed Il Tassinaro film nel quale recita, unica volta nella sua carriera, anche il figlio Jason.

—>>> Ti potrebbe interessare anche: Il primo Fantozzi girato nella sede di un importante Istituzione: ecco quale

Jason nasce negli anni Sessanta dall’amore tra Piero Piccioni e l’attrice italo inglese Gloria Paul. La coppia è stata legatissima per oltre venticinque anni. Ma mentre si sa quasi tutto della vita artistica dei genitori di Piccioni juniori si sa meno sia a livello privato che della sua carriera attuale.

La carriera di Jason Piccioni

Il musicista dopo aver tentato la carriera di attore si è tuffato con forza e convinzione sul grande amore della sua vita la musica. Attualmente è il direttore de L’Orchestra 014 di Roma.

L’orchestra è un ensamble di sette elementi che si esibisce ai Forum Studios, studi fondati proprio da Piccioni padre. E proprio sulle musiche dell’illustre genitore l’orchestra si esibisce in concerti dal grande seguito. Il gruppo basa il suo nome su Orchestra 013 il primo storico gruppo jazz guidato dal compositore nato a Torino nel 1921 e morto a Roma nel 2004.

Di Orchestra 14 fanno parte Alessandra D’Andrea che suona il flauto, Alessandro Deidda alla sezione fiati, Francesco Mendolia alla guida della batteria, Franco Piana al corno, Emiliano Pari che si divide tra piano e tastiere, Dario Rosciglione al basso, Neney Santos alle percussioni e Rocco Ziffarelli che accompagna il tutto con la chitarra.