Alessandro Capasso, cantante e speaker: il ritorno dopo Castrocaro

Cosa sapere su Alessandro Capasso, cantante e speaker, che potrebbe essere in gara a The Voice Senior: il ritorno dopo Castrocaro.

Presentatore, speaker professionista, cantante, intrattenitore, Alessandro Capasso è un personaggio molto amato in Toscana e in particolare a Firenze. Il perché è presto detto: infatti, è l’anima del programma ‘Vidaloca’ in onda ogni giorno su Rete 37. Inoltre è lo speaker di Otel, un noto locale di Firenze, e anche allo stadio per la sua Fiorentina.

Insomma, personaggio versatilissimo, scrive di se stesso sulla sua pagina LinkedIn: “Organizzo eventi e posso fornire formazione in ambito comunicazione e vendite in modo alternativo e divertente. Curo campagne pubblicitarie per la zona Toscana in ogni sua parte”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> The Voice Senior: chi sono i cantanti alle Blind Auditions

Classe 1966, nato a Firenze, Alessandro Capasso ha studiato chitarra classica con Anthony Sidney dei Perigeo, amatissima band degli anni Settanta. Successivamente ha studiato canto e presenza di palcoscenico presso il Celebrity Centre di Los Angeles. In quel periodo è stato allievo di Gloria Rusch e John Novello.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> The Voice Senior, Piero Cotto: “Conoscevo già Orietta Berti”

Cosa sapere sul cantante fiorentino Alessandro Capasso

Nella giornata di oggi, ha annunciato una sorpresa in vista attraverso i suoi profili social, lasciando intendere la possibilità di partecipare alle Blind Auditions di The Voice Senior. In un recente passato, in quanto speaker della Fiorentina, ha preso parte alla trasmissione Tiki Taka, su Italia 1. Bisogna invece tornare indietro nel tempo per ripercorrere la sua carriera da cantante.

La musica è stata la sua prima passione, come ha ricordato molti anni fa in un’intervista: “Ho iniziato così. Chitarra, voce. Scrivevo canzoni e facevo serate da solo o in gruppo. E’ stato il mio principale lavoro per anni, mentre nel frattempo iniziavo a fare lo speaker”. Alessandro Capasso ha anche aggiunto: “La carriera di ogni musicista si basa sul fondamento irrinunciabile di un grosso talento e tanto lavoro”.

Il successo, spiegava, “è una lotteria” e lui per un periodo ha avuto anche successo: finalista a Castrocaro 1988, successivamente ha aperto il concerto di Chick Corea a Milano nel 1989, quindi ha avuto anche esperienze in Rai, ospite di un programma per Voci Nuove e della Domenica Sportiva. In Rai ha fatto parte del cast di Sicuri di notte su Raidue.