Grave incidente per un ragazzo di 17 anni a Monsano: morte cerebrale

Morto il 17enne coinvolto in un grave incidente a Monsano, dove la sua moto si è schiantata contro un camion e lui è volato sull’asfalto. 

Un 17enne è stato vittima lo scorso martedì 28 dicembre, di un grave incidente stradale mentre guidava la sua moto, oggi è stata dichiarata la morte cerebrale. Il ragazzo ha avuto delle lesioni importanti durante l’impatto contro un camion che lo hanno portato in un coma irreversibile.

POTREBBE INTERESSARTI: Dramma nel Bresciano: muore a 16 anni, famiglia sceglie donazione organi

Grave incidente per un ragazzo di 17 anni a Monsano, nell'incrocio tra via Puglie e via Romagna (immagine dal web)
Grave incidente per un ragazzo di 17 anni a Monsano, nell’incrocio tra via Puglie e via Romagna (immagine dal web)

Il 17enne infatti è stato subito intubato dai soccorsi, che sono prontamente arrivati sul luogo dell’incidente, e portato all’Ospedale Regionale di Torrette. La situazione è sembrata subito disperata dopo il volo che il ragazzo ha fatto schiantandosi sull’asfalto. Il ragazza avrebbe subito un forte trauma cranico, nonostante il casco allacciato correttamente.

La vittima ha perso quasi subito conoscenza e ieri è arrivata dai medici alla famiglia la notizia che per lui non è più possibile fare altro. La notizie si è diffusa nel piccolo comune anconetano diffondendo sconcerto e dolore in tutti quelli che lo conoscevano. Il ragazzo guidava la moto da poco, dopo che le era stata regalata qualche settimana prima come regalo di Natale.

L’incidente è avvenuto nella strada che congiunge via Puglie e via Romagna. Dietro lo scooter della vittima c’era un suo amico che è stato travolto nell’incidente, ma non è in pericolo di vita. Il ragazzo infatti ha riportato soprattutto qualche lesione al posto ed è sotto shock per aver visto perdere i sensi il suo amico davanti ai suoi occhi. il giovane è stato trasportato con un codice di media gravità all’Ospedale Carlo Urbani di Jesi.

POTREBBE INTERESSARTI: Morta Assunta Pupetta Maresca, prima donna boss della camorra

La famiglia della vittima ha dato il consenso per donare i suoi organi, mentre le forze dell’ordine sono tutt’ora a lavoro per ricostruire la vicenda. L’unico soggetto illeso nell’incidente è stato il conducente del camion su cui la moto si è schiantata. L’uomo ha dato subito l’allarme e ha testimoniato la sua versione ai militari accorsi sul posto.