Caro Battiato: Pif ricorda il cantautore con un documentario su Rai3

Pif ricorda il Maestro, Franco Battiato, attraverso un documentario che andrà in onda il 5 gennaio su Rai3 in prima serata. 

Pif, pseudonimo di Pierfrancesco Diliberto, è un conduttore, autore, sceneggiatore e regista, e ha voluto rendere omaggio al Maestro della musica italiana, Franco Battiato. “Caro Battiato” è il documentario ideato da Pif e andrà in onda mercoledì 5 gennaio su Rai3. Il cantautore, morto lo scorso 18 maggio, sarà ricordato attraverso un tour che passerà attraverso le terre siciliane per arrivare fino a Milano.

POTREBBE INTERESSARTI: Raul Cremona, il figlio Giordano famosissimo: ecco di chi si tratta

Caro Battiato: Pif ricorda il cantautore con un documentario su Rai3 (fonte: twitter)
Caro Battiato: Pif ricorda il cantautore con un documentario su Rai3 (fonte: twitter)

Il regista racconterà un viaggio nelle terre che hanno caratterizzato la storia del cantautore, fra cui anche l’Arena di Verona, dove a settembre 2021 si è tenuto un concerto-tributo al quale hanno partecipato numerose star della musica italiana.

Molti artisti del panorama musicale italiano ricorderanno il Maestro con alcuni aneddoti e alcuni di loro dedicheranno a Battiato l’esecuzione di uno dei suoi brani. Fra gli ospiti ci saranno Morgan a Lorenzo Jovanotti che interpreteranno “L’era del cinghiale bianco”, mentre Gianni Morandi canterà il brano che Battiato aveva scritto per lui: “Che cosa resterà di me”.

Tra gli artisti che onoreranno Franco Battiato con un’interpretazione canora ci sarà Emma Marrone che canterà “L’animale”, mentre Fiorella Mannoia ha scelto “La stagione dell’amore”,  “Cuccurucucu” cantato da Gianna Nannini. I vincitori di Sanremo 2021, Colapesce e Dimartino interpreteranno invece la storica “Bandiera bianca”, mentre Mahmood canterà “No time no space”, e Carmen Consoli intonerà con la “Tutto l’universo obbedisce”.

POTREBBE INTERESSARTI: Nicolò Bongiorno: il figlio di Mike, cosa fa nella sua vita

Il documentario girato da Pif ripercorrerà il fil rouge della vita dell’autore attraverso le voci di coloro che in un modo o nell’altro hanno incontrato la strada di Battiato.