Nuovi guai per il Papà di Valentino Rossi: ecco cosa è successo a Pesaro

0
318

Un nuovo guaio è accaduto la mattina della vigilia dell’Epifania a Graziano Rossi il papà del grande campione di motociclismo Valentino

Per il Papà del Dottore una nuova disavventura dopo il ricovero in ospedale dello scorso 19 dicembre

Graziano Rossi

Non è un periodo tranquillo per Graziano Rossi, 67 anni lo scorso 14 marzo, ex pilota di motociclismo e di rallye e soprattutto papà del nove volte campione del mondo di motociclismo Valentino Rossi.

Lo scorso 19 dicembre il papà del Dottore è stato ricoverato di urgenza al reparto di Neurologia dell’ospedale di Fano a seguito di un malore.

—>>> Ti potrebbe interessare anche: Valentino Rossi si ritira dalla MotoGP

Per fortuna dopo le analisi e le verifiche del caso Rossi senior è stato dimesso senza gravi riscontri nella sua  condizioni di salute. Ieri, mercoledì 5 gennaio, nuova disavventura, la seconda nell’arco di 20 giorni.

Graziano Rossi investe un pedone a Pesaro

Mentre Graziano Rossi viaggiava a bordo della sua auto nella strada panoramica di San Bortolo a Pesaro, poco dopo la curva del noto ristorante La Capannina, ha urtato un pedone, un uomo di 53 anni.

La paura è stata tanta e l’ansia potente. Ma per fortuna la pregressa esperienza come pilota di rallye del papà di Valentino Rossi ha fatto si che l’urto fosse solo all’altezza del bacino e per giunta di striscio. Ad evitare il peggio il fatto che Graziano Rossi viaggiava ad una velocità inferiore ai 50 chilometri orari.

Il combinato disposto di questi due fattori ha fatto si che il bilancio non fosse drammatico. Il pedone, le cui generalità per motivi di privacy non sono state rese note, è stato ricoverato in codice giallo all’ospedale di Pesaro ed è stato giudicato guarito in cinque giorni.

—>>> Leggi anche: Valentino Rossi papà: Francesca aspetta una bambina

Graziano Rossi, di contro, è stato sottoposto all’alcool test ed al test anti droga ed è ovviamente risultato “pulito”. E non poteva essere altrimenti vista la perizia con la quale ha evitato l’impatto peggiore.

Resta da capire come il pedone si sia trovato sulla traiettoria dell’auto di Rossi senior. Ma questi sono elementi che verificheranno i periti delle assicurazioni. Resta la brutta esperienza ed il sollievo di non essere incappato in una tragedia dai risvolti imprevedibili.