Hai la vista offuscata? Non trascurarlo, può essere il segnale di qualcosa di serio

Attenzione ai disturbi degli occhi: la vista offuscata potrebbe essere il campanello di allarme per una seria patologia.

vista offuscata
vista offuscata (fonte pexels)

Può accadere che, dopo una giornata intensa di lavoro o studio, la vista risulti offuscata, e tale fastidio sia accompagnato da un persistente bruciore agli occhi. Troppo tempo trascorso su libri o incollati allo schermo di un computer può comportare un affaticamento degli occhi, ed è necessario riposare lo sguardo. Anche l’applicazione di un collirio delicato può aiutare a defaticare gli occhi, ripristinando i livelli ideali di umidità del bulbo oculare.

Se invece l’offuscamento della vista si ripropone in maniera sistematica, è bene considerarlo un potenziale sintomo di una patologia ben più grave: si tratta del diabete. Tale malattia rappresenta una vera e propria piaga nel mondo occidentale: scopriamo come ravvisare i segnali più evidenti che ne preannunciano la diagnosi.

Vista offuscata, e non solo: ecco tutti i sintomi del diabete

disturbi della vista
disturbi della vista (fonte pexels)

L’insorgenza del diabete mellito determina molteplici danni alla superficie oculare, e numerosi studi ne documentano la correlazione. I pazienti diabetici lamentano spesso una sensazione di secchezza agli occhi, e sono anche a rischio di cheratite superficiale punctata, sindrome da erosione corneale e difetti epiteliali persistenti. Il diabete, inoltre, diminuisce la velocità di guarigione dalle lesioni, rallentando la costante rigenerazione dell’epitelio corneale. Tale fenomeno provoca spesso facili arrossamenti e una sensazione di stanchezza agli occhi.

Un’altra grave conseguenza del diabete può essere la retinopatia diabetica: essa viene infatti diagnosticata a circa 1/3 dei pazienti che ne sono affetti. I sintomi più comuni sono, per l’appunto, un costante affaticamento oculare, accompagnato dalla comparsa di macchie scure nel campo visivo. Può altresì verificarsi una severa difficoltà nell’identificare i colori, e la percezione di aloni attorno alle fonti di luce. anche una scarsa visione notturna può essere un segnale da non sottovalutare; in presenza di un mix di tutti i sintomi succitati è  consigliabile affidarsi a degli esami specialistici.

Le analisi diagnostiche più comunemente impiegate per la diagnosi del diabete sono l’esame della glicemia a digiuno, il test della curva glicemica e l’analisi dell’emoglobina glicata. È possibile prenotarle tramite il proprio medico di base che, valutando i criteri di urgenza, provvederà a prescriverle presso strutture pubbliche o private. In ogni caso è buona norma non sottovalutare i disturbi della vista: se tali episodi hanno carattere ricorrente, è consigliabile approfondire, anche solo per scongiurare il rischio di diabete.