Passeggiata col cane, attenzione: 300 euro di multa se infrangi questa regola da rispettare sempre

La passeggiata con il proprio cane è un momento di relax e divertimento, ma occhio a queste regole che nessuno conosce: sanzioni salate in arrivo.

multe passeggiata col cane
multe passeggiata col cane (fonte pexels)

La camminate, magari serali, con il nostro pet sono sempre un momento di svago che regala benessere sia a noi, che al nostro compagno a 4 zampe. Con l’avvento della stagione estiva le possibilità di portare con noi il nostro cane si moltiplicano: via libera infatti a scarpinate nei boschi e corse in spiaggia e, perché no, a suggestive passeggiate nei borghi più belli.

I proprietari di cani però ignorano molto spesso la normativa vigente, rischiando così multe salate. È indispensabile prestare attenzione ad alcuni semplici accorgimenti: potreste rischiare multe fino ai 300 euro.

Passeggiata col cane: ecco cosa prevede la legge

passeggiata col cane
passeggiata col cane (fonte pexels)

Secondo l’ordinamento vigente, è necessario tenere il proprio pet a guinzaglio, e la sua lunghezza dev’essere pari o inferiore a 1,5 metri di lunghezza. Questo, per scongiurare scontri con altri quadrupedi, o interferenze con veicoli e pedoni. L’animale deve inoltre essere gestito correttamente, nel pieno rispetto del prossimo, e il padrone deve risultare idoneo a padroneggiare imprevisti e difficoltà. La norma che nessuno conosce, e che viene ampiamente trasgredita inconsapevolmente, riguarda la museruola.

Tale accessorio, infatti, dev’essere detenuto in ogni circostanza. L’animale non deve necessariamente indossarla durante la passeggiata, ma il suo utilizzo potrebbe essere suggerito dalle autorità competenti. In questa casistica, il detentore del cane deve dimostrare di averla con sé, e apporla in caso di necessità all’animale.

La Corte di Cassazione, infatti, ha stabilito che il proprietario del quadrupede ha l’obbligo di: “Controllare e custodire l’animale, adottando ogni cautela per evitare e prevenire possibili aggressioni a terzi, a prescindere dalla formale proprietà dell’animale“.

Se, nonostante i richiami delle autorità, il padrone dovesse rifiutarsi di applicare la museruola al proprio cane, possono scattare sanzioni molto salate. Si tratta di multe, il cui importo varia dai 50 ai 300 euro. Tale infrazione diventa ancora più grave nel caso il cane sia sprovvisto di museruola quando a bordo di mezzi di viaggio. In treno, ad esempio, i cani di taglia medio grande devono mantenerla per l’intera durata del tragitto, scongiurando così l’eventualità di danni o lesioni ad altri passeggeri.

In altre parole, siamo liberi di tenere al fianco il nostro cane al guinzaglio, e in completa serenità. Ricordiamoci però di portare sempre la museruola: per quanto raramente venga richiesta, può sempre succedere, ed è bene comunque tutelare sia la salute dell’animale, che quella degli altri.