Stefano Sorrentino, professione bomber: la nuova vita dell’ex portiere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:02
0
164

Doppia carriera per Stefano Sorrentino, professione bomber: la nuova vita dell’ex portiere che ora si diverte a fare gol in seconda categoria.

(Paolo Rattini/Getty Images)

Ricordate Stefano Sorrentino, portiere di lungo corso in Serie A, bandiera di Torino, Palermo e soprattutto Chievo Verona? Tra i pali per anni è stato uno dei più affidabili e contro le grandi del campionato si esaltava. Quasi 650 presenze in carriera, più di un terzo delle quali da protagonista in Serie A col Chievo dei miracoli, il portiere ha concluso la sua esperienza in porta in concomitanza con la retrocessione dei clivensi in Serie B.

Leggi anche: Coronavirus Lazio, i positivi al tampone ci sono davvero: il caso Immobile

La seconda vita di Stefano Sorrentino: da portiere a bomber

A 40 anni compiuto, dunque, il portiere dice basta col calcio o quantomeno con quello professionistico. La sua storia infatti è davvero incredibile e sta facendo il giro del mondo. Il 21 gennaio di quest’anno ha annunciato infatti il suo ritiro dal calcio professionistico. Appena sei giorni dopo, annuncia il suo approdo al Cervo, squadra di Seconda Categoria ligure allenata dal padre Roberto. Genitore che proprio come il figlio ha avuto una carriera da portiere professionista. Cresciuto nel Napoli, ha militato in diverse squadre e ha concluso la sua carriera addirittura in serie A col Bologna.

Stefano Sorrentino accetta la sfida lanciata da suo padre e lo accompagna in una nuova avventura, ma decide di cambiare ruolo. Diventa così attaccante e lo scorso 9 febbraio, all’esordio in questa posizione, segna il gol vittoria nella partita vinta per 2-1 contro il Riva Ligure. Appena 2 le presenze con il Cervo, quindi in estate diventa direttore tecnico della FC Torinese in Promozione. Suo papà fa l’allenatore. Il 28 settembre 2020 viene tesserato come attaccante nella Torinese. Ancora una volta non si lascia sfuggire l’occasione di stupire e segna la sua prima rete contro il Pianezza appena 2 settimane dopo il tesseramento.