Alberico “Chicco” Evani , esordio da Ct in Nazionale: chi è

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:38
0
158

Alberico Evani stasera prenderà il posto di Mancini. Ripercorriamo la lunga carriera dell’ex campione del Milan

Evani
Alberico Evani (Getty Images).

Ai più giovani Alberico “Chicco” Evani non dirà nulla ma i veri appassionati di calcio avranno sicuramente sentito o letto il suo nome, anche perché ha calciato campi importanti e soprattutto ha vinto. Negli ultimi giorni il suo nome è circolato di nuovo, ha avuto risonanza mediatica perché stasera, in occasione dell’amichevole di Firenze contro l’Estonia, farà il suo esordio sulla panchina della Nazionale italiana come Ct al posto di Roberto Mancini, positivo al Covid, in quanto suo vice.

Nato a Massa nel 1963, Evani ha legato la sua carriera calcistica al Milan del quale per molti anni è stato l’esterno di centrocampo. La maglia rossonera l’ha avuta addosso per ben tredici anni, dal 1980 al 1993 quando poi passo alla Sampdoria dove in attacco c’era, appunto, Roberto Mancini. Vari sono stati i suoi allenatori ma certamente quello con il quale legò più più fu Arrigo Sacchi, suo tecnico nella Nazionale che arrivò seconda al mondiale statunitense del 1994. In quella sfortunata lotteria dei rigori in finale, Evani segnò.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juventus-Napoli, respinto il ricorso: accogliendo la tesi stop alla Serie A

Chicco Evani e quel gol in Coppa Intercontinentale

Chiuse la carriera da calciatore nella “sua” Carrarese poi si dedicò alla panchina. Dal 1998 per undici anni nelle giovanili del Milan fino alla squadra Primavera, poi un’esperienza con il San Marino per poi cominciare il giro della Nazionale nell’Under 18, 19 e 20, ricoprendo i ruoli di vice allenatore e assistente, fino all’esordio di stasera nella Nazionale Maggiore.

Nella sua carriera da calciatore il gol più importante fu sicuramente quello segnato allo scadere dei tempi supplementari nella Coppa Intercontinentale del 1989. Quella rete significò la vittoria del Milan contro la colombiani dell’Atletico National nella finale di Tokyo del 17 dicembre. Antonio Donnarumma, Mattia De Sciglio e Alberto Paloschi sono calciatori degli ultimi anni del Milan che sono cresciuti sotto la sua supervisione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> MotoGp, doping: Iannone squalificato per 4 anni